Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Sondrio: saltata l'udienza nei confronti dell'ex provveditore

Davanti al Gup sono finiti Fabio Molinari e altre 37 persone

​Sondrio - Tutto rinviato, l'udienza preliminare nei confronti dell'ex provveditore agli studi di Sondrio Fabio Molinari e altre 37 persone fra presidi della Valtellina e della Valle Camonica, stagisti e affidatari di incarichi esterni (26), un dirigente del Ministero, due dirigenti amministrativi e un docente distaccato all’Ust è stata aggiornata.
Motivo: un difetto di notifica degli atti ad alcuni indagati ha fatto saltare l'udienza prelimniare davanti al Gup del tribunale di Sondrio che l'ha aggiornata, per discutere e decidere al prossimo 10 luglio.

In quesll'occasione il Gup del tribunale di Sondrio, Fabio Giorgi, dovrà decidere le sorti giudiziarie di Fabio Molinari e delle altre 37 persone indagate. Il procuratore di Sondrio Pietro Basilone e il Pm Stefano Latorre hanno chiesto il rinvio a giudizio per tutti. Fabio Molinari deve rispondere di concussione, induzione indebita, peculato e turbata libertà degli incanti, mentre le altre 37 persone devono rispondere di peculato e induzione indebita. Le parti offese risultano essere 108, tra cui il Ministero, gli istituti scolastici e i professori vittime delle presunte concussioni. ​L’attività di indagine sull’ex dirigente era scattata nel 2022 a seguito di tre esposti presentati su un presunto utilizzo illecito di fondi pubblici, dove si faceva riferimento ai fondi del ministero utilizzati per altri scopi rispetto a quelli per cui erano stati stanziati.
Ultimo aggiornamento: 13/06/2024 16:59:58
POTREBBE INTERESSARTI
I carabinieri rintracciano la piccola e la riaffidano alle autorità competenti sana e salva
Rovereto (Trento) - La costante attività di controllo del territorio, di prevenzione e repressione dei reati da parte...
ULTIME NOTIZIE
A metà novembre gli avversari saranno i romeni dell'Arcada Galati