Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Cavalese, definiti tempi e risorse per il nuovo ospedale

giovedì, 28 novembre 2019

Cavalese – Vertice sull’ospedale di Cavalese fra il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, il presidente della Comunità di Fiemme Giovanni Zanon e il sindaco Silvano Welponer. Discussi i tempi, le modalità di progettazione della nuova struttura ospedaliera.

Ospedale Fiemme 1“La progettazione esecutiva del nuovo ospedale di Cavalese verrà effettuata da un gruppo di lavoro interno alla Provincia, facente capo all’Umst Grandi opere e ricostruzione, in stretta collaborazione con il personale sanitario e il territorio, al fine di agevolare la massima condivisione di scelte ed esigenze e di semplificare la convivenza fra il cantiere e il servizio svolto dall’ospedale attuale.

Le principali funzionalità della nuova struttura saranno assicurate nei tempi previsti, anche in vista delle Olimpiadi del 2026. La nuova struttura dovrà essere moderna, efficiente e funzionale”. Così il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, che stamattina ha incontrato (nella foto), assieme all’assessore alla salute Stefania Segnana, al dirigente generale dell’Umst Grandi opere della Provincia Raffaele De Col e al dirigente generale del Dipartimento salute e politiche sociali Giancarlo Ruscitti, il presidente della Comunità territoriale della valle di Fiemme Giovanni Zanon e il sindaco di Cavalese Silvano Welponer.

Due i temi al centro dell’incontro: le tempistiche relative alla progettazione e successiva realizzazione del nuovo ospedale e gli stanziamenti previsti in Bilancio. Sulle tempistiche, come illustrato da De Col, la progettazione esecutiva del nuovo ospedale sarà terminata entro il 2020. Nel 2021 si procederà con la gara di appalto per arrivare nel 2022 all’avvio dei lavori. L’obiettivo è di garantire le funzionalità principali, comprese le prestazioni del previsto Centro traumatologico, entro la scadenza del 2025.

Per quanto riguarda i finanziamenti, il costo previsto per coprire le esigenze prioritarie che il nuovo ospedale dovrà assolvere è pari a 35 milioni di euro. Il cadenzamento degli investimenti previsti in Bilancio si allineerà con le previsioni realizzative delle diverse opere.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136