Ad
a
Ad
Ad


Aperta la XXXV rassegna Müller Thurgau: grande serata a Cembra

giovedì, 30 giugno 2022

Cembra Lisignano – Al via la manifestazione dedicata al vitigno simbolo della Valle di Cembra, che fino a  domenica 3 luglio offrirà a residenti e turisti degustazioni a Palazzo Maffei, momenti di approfondimento e iniziative dedicate al grande pubblico. Tra gli appuntamenti clou, la premiazione del XIX Concorso Internazionale Vini Müller Thurgau di venerdì 1 luglio, condotta da Adriano Amoretti e Lanfranco Guerriero di Cantina Social. Nel corso della serata, anche la cerimonia di annullo postale dedicata alla prima medaglia olimpica italiana nel curling (nella foto all’inaugurazione e alcuni momenti della serata).

INAUGURAZIONE – Taglio del nastro per la XXXV rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna realizzata con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell’ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali, denominate #trentinowinefest, a Cembra Lisignano (Trento).
Il benvenuto è stato affidato al presidente del Comitato organizzatore, Renzo Folgheraiter che ha ringraziato le istituzioni presenti e il nutrito gruppo di volontari che anche quest’anno si è speso per la migliore realizzazione della manifestazione. Un evento che, come dimostra l’importante numero di etichette iscritte sia alla rassegna che al concorso – oltre 80 – è in continua crescita ed evoluzione.
È seguito il saluto della sindachessa di Cembra Lisignago Alessandra Ferrazza, che ha sottolineato come per la l’amministrazione sia sempre un piacere ospitare e sostenere l’evento perché è un momento importante per far conoscere la valle all’esterno e, non a caso, è stato scelto come momento in cui celebrare anche l’annullo postale dedicato alla prima medaglia d’oro italiana nel curling alla presenza dei campioni olimpici Stefania Costantini e Amos Mosaner.

GLI INTERVENTI – Un concetto espresso anche da Simone Santuari, commissario della Comunità della Valle di Cembra, e da Paolo Gilmozzi, Presidente dell’Apt Fiemme Pinè Cembra, che hanno altresì ricordato come la rassegna rappresenti un’importante occasione di fare rete sul territorio.
La parola è poi passata al presidente del Consorzio Vini del Trentino Pietro Patton che ha evidenziato come la rassegna del Müller abbia fatto storia, così come l’hanno fatta i viticoltori della Valle di Cembra. Un territorio, ha ricordato, dove l’agricoltura richiede fatica: una fatica che va riconosciuta e che porta a risultati di eccellenza.
Saluti anche da parte di Sergio Valentini, presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, che ha voluto fare un plauso a questo evento che regge l’asta della valorizzazione del Müller Thurgau e che conferisce al territorio una forte identità sia a livello locale, che nazionale e internazionale. Un evento che la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino si impegna a promuovere anche con la kermesse A tutto Müller, che ha proprio l’obiettivo di fare da cassa di risonanza alla manifestazione.
Presente anche Mauro Leveghi, Gran Maestro della Confraternita della Vite e del Vino che ha ricordato come se oggi sia possibile godere di questo straordinario paesaggio, che rappresenta il primo motore di comunicazione della valle, è grazie a viticoltori e vignaioli che sono dei veri e propri “architetti della vite”.
A chiudere gli interventi, l’assessora all’Agricoltura della Provincia Autonoma di Trento Giulia Zanotelli, che ha rinnovato i ringraziamenti al Comitato Mostra Valle di Cembra per il grosso lavoro fatto: “sicuramente non è un punto di partenza né di arrivo ma un percorso che deve continuare anche grazie alla riforma voluta dalla Giunta che ha come centralità la promozione del prodotto enogastronomico trentino”.
L’inaugurazione, come annunciato, è stata inoltre occasione per ospitare l’anteprima della presentazione de “Il Contributo dei composti solforati varietali all’aroma dei vini bianchi italiani”, uno studio del consorzio “D-Wines” curato dalla Fondazione Mach e da sei Atenei nazionali (Università di Bologna, Torino, Padova, Verona, Trento e Napoli) , presentata brevemente dal ricercatore Fulvio Mattivi.

IL PROGRAMMA – Nei prossimi giorni, presso Palazzo Maffei a Cembra si potranno degustare le oltre 80 etichette di Müller Thurgau in rassegna: venerdì e sabato fino alle 24, mentre domenica fino alle 20.
Numerosi, inoltre, gli appuntamenti in programma: dalla premiazione del XIX Concorso Internazionale Vini Müller Thurgau di venerdì 1 luglio, ore 20.30, condotta da Adriano Amoretti e Lanfranco Guerriero di Cantina Social agli eventi del sabato: il trekking enogastronomico in partenza alle ore 10 dal campo sportivo di Cembra, con tappe intermedie e pranzo finale presso l’Agritur Le Cavade, al convegno “Essere viticoltori domani – come interpretare le sfide del futuro”, a cura del Comitato Vi.Va.Ce, dallo showcooking “Japponight” di Mime Kataniwa – concorrente di MasterChef Italia 11 – delle 18.30 presso lo spazio “Fuori di Taste” alla cena sul Viale dei Sapori delle 19, fino alla degustazione musicale delle 20 e a quelle di cocktail a base di grappa a partire dalle 22. Senza dimenticare i concerti sia del venerdì, con i Radio Palinka, che del sabato, con gli Orentotip.
Domenica 3 luglio, infine, i più curiosi potranno salire a bordo dell’elicottero e godere del panorama dei terrazzamenti vitati dall’alto, per selfie e condivisioni “d’alta quota”, mentre il pomeriggio sarà dedicato alla riscoperta di antiche tradizioni della vallata con la messa in scena della Canta dei Mesi, la manifestazione antropologica più antica di Cembra, in programma a partire dalle 16 sul viale principale del paese.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136