Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Ai Comuni trentini arrivano 60 milioni per investimenti

Trento - Ok definitivo dopo il confronto con il CAL all’integrazione dell’accordo sul 2024. Zanotelli: “Personale, al lavoro sulle soluzioni organizzative per favorire gli enti locali”.

Finanza locale, 60 milioni per gli investimenti dei Comuni
La Giunta provinciale, su proposta dell’assessore agli enti locali Giulia Zanotelli, ha approvato in via definitiva dopo il confronto con il CAL l’integrazione del protocollo d’intesa in materia di finanza locale per il 2024. Mentre nell’accordo siglato nel luglio 2023 erano stati definiti i mezzi finanziari a sostegno della parte corrente, per permettere in pratica ai Comuni trentini di definire i bilanci di previsione 2024, con l’aggiornamento ci si sofferma in maniera più significativa sul sostegno alla parte degli investimenti. Viene così definito un budget complessivo per gli investimenti programmati dagli enti locali, dalla manutenzione del patrimonio agli altri interventi, pari a 60 milioni di euro complessivi. Previsto inoltre un ammontare di 10 milioni di euro sul fondo per gli investimenti di rilevanza provinciale e di 17 milioni per il fondo di riserva, riferito ad interventi di particolare urgenza. Tra le misure ulteriori vi è poi un intervento per supportare i Comuni che soffrono di una particolare rigidità di bilancio sulla parte corrente, per un valore complessivo di 800.000 euro.
L’assessore, come già ricordato negli incontri degli scorsi mesi con il CAL durante i quali si è sottolineato la centralità dell’acqua nelle strategie di Legislatura, ha concordato di inserire nel Protocollo un punto specifico relativo agli investimenti in prospettiva sulla rete acquedottistica.

Con la definizione di questo nuovo accordo, che ha visto l’ascolto e il recepimento delle istanze presentate nella sede del Consiglio delle Autonomie locali, la Giunta provinciale conferma l’attenzione per gli enti che sono il primo riferimento dei cittadini e che garantiscono servizi essenziali sul territorio - afferma l’assessore Zanotelli (nella foto)-. Viene garantita infatti una disponibilità complessiva di 60 milioni di euro che consentirà la realizzazione degli investimenti programmati nell’arco delle rispettive consiliature comunali”.

Un capitolo importante oggetto dell’intesa riguarda le misure per sostenere l’assetto organizzativo e la funzionalità dei Comuni. “Ribadiamo l’impegno in merito alla questione della riorganizzazione dei Comuni - precisa Zanotelli -. Con questa integrazione si formalizza la costituzione del tavolo tecnico che si è già messo al lavoro per analizzare e formulare proposte mirate a riorganizzare il sistema degli enti, partendo dalle necessità relative al personale. Elaboreremo, attraverso un confronto partecipato e condiviso, le soluzioni tecniche e organizzative per il riassetto del sistema dei Comuni. Sappiamo infatti quanto sia difficile per molte amministrazioni locali trovare e mantenere personale formato e gestire i servizi”.
Ultimo aggiornamento: 10/07/2024 21:26:44
POTREBBE INTERESSARTI
Alessandra Sensini: "Siamo in corso per il podio in sette classi su dieci"
A metà novembre gli avversari saranno i romeni dell'Arcada Galati
ULTIME NOTIZIE
La Procura attende le memorie difensive degli indagati
I carabinieri rintracciano la piccola e la riaffidano alle autorità competenti sana e salva