Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Coronavirus: sei morti e 243 nuovi casi in provincia di Trento

martedì, 10 novembre 2020

Trento – A fronte di quasi 2400 tamponi sono 243 i nuovi casi positivi al Covid-19 riscontrati dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Nell’ultimo rapporto si precisa che di questi poco più della metà (126) hanno sintomi ma è significativo anche il numero dei soggetti individuati dal contact tracing (117). Altri dettagli: i soggetti classificati pauci sintomatici sono 98 e vengono seguiti a domicilio; quelli afferenti al sistema delle RSA sono 16 (solo uno sintomatico), cifra che comprende sia operatori sia ospiti. Un quarto circa dei nuovi contagiati ha più di 70 anni (64 casi).

Pesante anche il tributo di vite che il virus ha spento: anche oggi i decessi sono sei, tutti con oltre 80 anni di età (uno in Rsa, tre all’Ospedale di Trento e altri due Rovereto). Salgono come previsto gli accessi nei reparti ospedalieri: i pazienti ricoverati sono al momento 318, di cui 28 in rianimazione. L’Azienda dà inoltre conto di altri 18 casi fra bambini e ragazzi in età scolare: le prossime ore diranno se le rispettive classi saranno messe in quarantena; ieri ce n’erano 280.

Segnale positivo arriva invece dal fronte delle “dimissioni”: i pazienti guariti sono ben 400, cifra che porta il totale da inizio pandemia a quota 7.998.

Importante come sempre l’attività di screening: i tamponi analizzati ieri sono stati 2.388, tutti all’interno del Laboratorio di Microbiologia dell’ospedale Santa Chiara. La cifra complessiva diventa pertanto 312.336.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136