QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Condino: querelle Tennis Club, intervento del gruppo Agire

giovedì, 16 novembre 2017

Condino -Tennis club Borgo Chiese, Castellini (Agire) va all’attacco: “Snobbato per irresponsabilità del Comune”. Agire per il Trentino è vicino all’associazione Tennis Club di Condino (Borgo Chiese), che si è vista rifiutare dalla Provincia i fondi per la copertura dei campi, con la motivazione che questi sono stati realizzati su terreni privati non ancora espropriati.

castellini

Ecco il documento di Grazia Castellini (nella foto) del gruppo Agire per il Trentino: “Nel 2014 i campi in questione sono stati oggetto di manutenzione ed in relazione a ciò ci si chiede come non si sia potuto scoprire questo inconveniente. La procedura non lascia scampo: l’ufficio tecnico del Comune redige il progetto sotto la supervisione del segretario ed il sindaco firma la delibera. Nel momento in cui i documenti sono stati visionati, dove inevitabilmente dovevano essere presenti le particelle in causa, non ci si è accorti che il Comune non disponeva della proprietà dei terreni?
Nulla da ridire all’attuale amministrazione (che doveva però accertarsi della situazione). Il danno infatti risale alla precedente Giunta guidata dall’allora sindaco Giorgio Butterini coadiuvato dal segretario comunale Paolo Baldracchi, quest’ultimo tuttora presente alle dipendenze del Comune di Borgo Chiese.
Ricordiamo che in quel periodo il segretario collaborava anche con il BIM del Chiese. Come di consueto a farne le spese sono i cittadini, in questo caso una società degna di tutto rispetto sostenuta completamente da volontari che offrono ai nostri giovani, oltre che un semplice hobby, anche una ipotetica strada per il futuro.
Un coinvolgimento positivo soprattutto se si svolge in una zona periferica come le Giudicarie. Onde evitare ulteriori problemi si vuole portare a conoscenza le istituzioni del fatto che risultano costruiti su terreni ancora privati parte della strada del Crm ed alcuni marciapiedi del paese. Chissà se qualcuno vorrà porre rimedio”.

© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136