Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento, riaperte le piscine per attività terapeutiche e riabilitative

martedì, 10 novembre 2020

Trento – Sono riaperte le piscine di Trento Nord, Manazzon e Del Favero per gli utenti individuali e di gruppo che svolgono attività terapeutica e riabilitativa oppure siano abilitati per prestazioni nei livelli essenziali di assistenza (LEA).

Gli orari di apertura al pubblico sono i consueti e cioè:

- piscine Trento Nord: da lunedì a venerdì 9-21 – sabato, domenica e festivi 9-19;

- piscina Manazzon e piscine Del Favero:  da lunedì a venerdì 9-21 – sabato 9-19 – domenica e festivi 9-13.

Per poter entrare a svolgere individualmente attività riabilitativa e terapeutica l’utente individuale deve portare con sé la dichiarazione di triage e un certificato del proprio medico di base o del pediatra o di un medico specialista che attesti l’esigenza di svolgere attività motoria per finalità riabilitative o terapeutiche.

Per poter svolgere attività riabilitativa e terapeutica di gruppo l’utente associativo è pregato di rivolgersi preventivamente all’ufficio rapporti utenti (ufficiorapportiutenti@asis.trento.it)

Come in tutto il periodo della pandemia, quanto sopra può essere aggiornato a seguito di misure di nuovi  dpcm o di ordinanze provinciali (www.asis.trento.it/it/news/) .

Negli altri impianti sono possibili su prenotazione le seguenti attività:

  1. attività sportive purché riconosciute di interesse nazionale tra gli sport individuali e di squadra da un provvedimento del CONI o del CIP o da organismi internazionali;
  2. attività sportiva di base e attività motoria in genere svolte all’aperto nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento e con la prescrizione che è interdetto l’uso di spogliatoi interni;
  3. prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza (LEA) e attività riabilitative o terapeutiche.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136