Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Taglio parlamentari, Claudio Cia (Agire): “Il Trentino e la nostra Autonomia più forti”

giovedì, 10 ottobre 2019

Trento – Taglio parlamentari, Claudio Cia (Agire): “Il Trentino-Alto Adige e la nostra Autonomia saranno più forti”. Con 553 voti a favore, 14 contrari e due astenuti, è stato approvato il disegno di legge costituzionale che riduce il numero dei parlamentari: i deputati passeranno da 630 a 400, i senatori da 315 a 200.

Claudio Cia Agire 1Il commnento di Claudio Cia (Agire): “Se da un lato il M5S gioisce perché, ragionieristicamente parlando, assieme al numero di poltrone viene tagliata anche la spesa, noi di AGIRE per il Trentino non possiamo che gioire perché, autonomisticamente parlando, dalla prossima legislatura il Trentino-Alto Adige conterà di più. Infatti se alla Camera il rapporto tra quella che viene chiamata “la pattuglia autonomista” e il totale dei deputati rimane pressoché invariato (da 11/630 a 7/400), al Senato le nostre forze e i nostri voti “peseranno” di più (da 7/315 a 6/200). Ciò significa che il Trentino-Alto Adige avrà più forza contrattuale, permettendoci di guadagnare credito da spendere nel momento in cui ci saranno da rivendicare maggiori competenze per la nostra Autonomia.

Sorprendono invece le dichiarazioni dell’ormai fu deputata autonomista Emanuela Rossini che sembra non aver compreso – pur avendo votato favorevolmente, ma dichiarando a mezzo stampa la sua contrarietà! – la svolta storica per la nostra Autonomia.

Alla luce della maggiore importanza assunta dai nostri parlamentari, diventa ancora più fondamentale il ruolo dei cittadini trentini che dovranno riflettere con grande attenzione su chi mandare a Roma: dovranno essere persone non solo preparate, ma anche con un forte senso di tutela e rafforzamento della nostra Autonomia“.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136