Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Specchio sopra alla testiera del letto: i consigli per la scelta

venerdì, 7 agosto 2020

Decorare la camera da letto con l’aggiunta di uno specchio collocato al di sopra della testiera è una scelta d’arredo senza dubbio molto attuale, ma anche caratterizzata da diversi vantaggi. Infatti, uno specchio appeso in questa posizione:

  • - crea l’illusione di una stanza più ampia
  • - dona maggiore luminosità all’ambiente
  • - unisce valenza funzionale e decorativa

Come scegliere e collocare lo specchio sopra alla testiera del letto? Di seguito trovi i nostri consigli.

La scelta dello stile dello specchio

camera letto casa arredoCome ogni altro elemento di arredo, anche per la scelta degli specchi è possibile optare tra un ampio ventaglio di stili.

Lo specchio da collocare al di sopra della testiera del letto non svolge però solo un ruolo funzionale, ma anche decorativo. Così, agli elementi dallo stile più classico – comunque adatti a camere da letto dal mood semplice e tradizionale – molti interior designer consigliano di preferire specchi di design, ovvero oggetti d’arte a tutti gli effetti, in grado di decorare e arricchire l’ambiente, fondendo valenza pratica e artistica.

In una camera da letto in stile minimal e moderno, lo specchio collocato al di sopra della testiera può rappresentare un elemento di stacco ideale per rompere la monotonia dell’ambiente e donare carattere alla stanza. Gli specchi dal mood moderno sono accomunati da linee essenziali, forme geometriche e cornici discrete, che generano un’illusione di continuità con l’ambiente circostante.

A seconda dei gusti e delle inclinazioni personali è possibile scegliere tra una varietà di soluzioni stilistiche che spaziano da forme stilizzate ispirate alla natura dal mood più romantico a complessi motivi geometrici dal carattere deciso, fino ad arrivare ai modelli che sacrificano la funzionalità trasformandosi in elementi esclusivamente decorativi (qui per vari esempi di specchi moderni da parete con geometrie irregolari, forme astratte o lavorazioni a sbalzo).

Sebbene meno usuale, la scelta di collocare uno specchio al di sopra della testiera del letto, magari in sostituzione del tradizionale quadro, si adatta anche a camere dall’arredo classico, shabby chic, rustico oppure vintage.

La scelta della forma dello specchio

La scelta della forma dello specchio da appendere sopra la tastiera del letto non segue solo logiche legate al gusto e allo stile della stanza, ma anche alle sue caratteristiche strutturali.

Una camera da letto di piccole dimensioni giova della scelta di uno specchio rettangolare, con una larghezza pari – all’incirca – a quella del mobile sottostante. Questa tipologia di forma, infatti, massimizza la capacità delle superfici riflettenti di ampliare gli spazi, generando l’illusione di una maggiore profondità della camera ma anche di un soffitto più alto.

Nelle stanze matrimoniali di dimensioni maggiori, specie quando la parete alle spalle del letto è particolarmente ampia e sgombra, via libera agli specchi composti da più elementi di forma rettangolare, quadrata, circolare o astratta, ma anche agli oggetti di arredo dal design più creativo ed estroso. In questo caso, infatti, l’ambiente gioverà della sensazione di movimento creata dai giochi di riflessi dei vari specchi, specie avendo l’accortezza di sistemarli in modo sfalsato.

La scelta della dimensione dello specchio

Lo spazio al di sopra della testiera del letto rappresenta uno dei punti focali di questo ambiente domestico e, di conseguenza, le dimensioni dello specchio scelto dovranno essere adeguate a decorarlo in modo equilibrato, senza eccessi, ma anche evitando il rischio di passare inosservato.

Come accennato, la larghezza dello specchio (o della somma dei vari elementi che lo compongono), deve essere pari all’incirca a quella del letto e, dunque, indicativamente compresa tra i 140 cm di un classico matrimoniale francese ai 180 cm di un king size.

Per quanto riguarda l’altezza, non esiste una regola precisa da osservare, se non quella di orientarsi su modelli di specchio che consentano di lasciare uno spazio libero tra la testiera del letto e il bordo inferiore della cornice e, possibilmente, uno maggiore tra il bordo superiore e il soffitto (qui per esempi di specchi collocati sopra la testiera del letto di varie forme e dimensioni).

La scelta della posizione dello specchio

La disposizione del letto e, di conseguenza, dello specchio da posizionare sopra alla testata dipende chiaramente dalle dimensioni e dalla forma della stanza.

Ove possibile, il consiglio è quello di collocare letto e specchio sulla parete opposta alla finestra o comunque alla sorgente di luce naturale dell’ambiente: in questo modo, durante il giorno, la presenza della superficie riflettente contribuirà a rendere particolarmente luminosa la stanza, con un ulteriore incremento dell’illusione di una camera più ampia e ariosa.

È bene collocare lo specchio ad una distanza di almeno 15-25 cm dalla parte superiore della testiera del letto, così da scongiurare qualunque pericolo di danni causati da movimenti maldestri. Per ottenere un effetto simmetrico e armonico, inoltre, è consigliabile misurare accuratamente la larghezza della parete in questione, quella del letto e quella dello specchio da appendere, così da centrare con precisione tutti gli elementi di arredo.

Per finire, una curiosità: secondo i precetti del Feng Shui, l’antica arte orientale dell’arredo degli ambienti domestici nel rispetto degli equilibri energetici e del benessere, gli specchi possono essere collocati nella camera da letto, ma mai sulla parete opposta a quella del giaciglio, pena il rischio di sonni poco ristoratori e di un aggravarsi delle preoccupazioni e ansie notturne (qui per scoprire di più sull’uso degli specchi secondo il Feng Shui, in relazione ai diversi ambienti della casa).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136