Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Lunedì le residenze per gli anziani riaprono al pubblico in provincia di Trento

mercoledì, 10 giugno 2020

Trento – Riapriranno al pubblico a partire dal 15 giugno, le Rsa del Trentino. L’assessore provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana, ha incontrato i rappresentanti degli enti gestori, i presidenti di UPIPA Francesca Parolari e di SPES Italo Monfredini, e ha condiviso con loro la decisione di riaprire le residenze per anziani, un’azione dal forte valore affettivo e sociale per il benessere psico-fisico dei residenti, che coniuga al contempo le tante richieste dei familiari degli ospiti.

Sarà quindi consentito, a decorrere dal 15 giugno, l’ingresso di parenti e visitatori nelle Rsa, qualora lo disponga il legale rappresentante dell’ente gestore. La decisione tiene conto dell’andamento della diffusione del virus Covid-19 in provincia di Trento e del generale trend di contenimento e stabilizzazione dei contagi. L’ingresso di parenti e visitatori sarà consentito a partire dal 15 giugno, se contestualmente così dispongono i singoli rappresentanti degli enti; accanto alle misure generali di prevenzione, vanno adottate misure tecnico-organizzative specifiche atte a:

- impedire il contatto fisico tra residenti e parenti/visitatori;
- organizzare spazi, luoghi e arredi dedicati;
- garantire percorsi distinti di accesso;
- garantire una sorveglianza continua.

Resta escluso ogni accesso di familiari e visitatori all’interno dei nuclei di degenza, salvo deroghe solo per i casi di estrema necessità e indifferibilità e su autorizzazione della Direzione sanitaria della struttura che provvederà a definire anche le modalità di accesso in sicurezza.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136