Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


La Conferenza permanente delle Camere di Commercio di Trento e Bolzano

martedì, 6 ottobre 2020

Termeno – Si è riunita ieri in Alto Adige, presso la Cantina Tramin a Termeno, la Conferenza permanente delle Camere di commercio di Trento e di Bolzano, istituita per concordare e promuovere attività e progetti comuni che riguardino l’intera regione e per consentire alle due Camere di commercio di fare massa critica e, in quanto soggetto unitario per il Trentino-Alto Adige, essere più rilevanti sia a livello nazionale sia all’interno del sistema camerale.

cam“La Conferenza permanente delle Camere di Commercio di Trento e di Bolzano intende promuovere iniziative a supporto della crescita economica di entrambi i territori, puntando su ambiti chiave per la regione quali la raggiungibilità, il turismo di vicinanza e la produzione agroalimentare ed enogastronomica” hanno dichiarato Giovanni Bort e Michl Ebner, rispettivamente Presidente della Camera di Commercio di Trento e Presidente della Camera di Commercio di Bolzano.

Durante l’incontro di ieri si è discusso, infatti, di raggiungibilità e di come essa sia un presupposto fondamentale per lo sviluppo economico. Nello specifico, la Conferenza permanente ha segnalato la necessità di investire in una maggiore digitalizzazione del Corridoio del Brennero, per migliorare la fluidità del traffico integrando strada e ferrovia, e di contrastare fortemente i divieti di circolazione tirolesi per quanto riguarda il trasporto merci.

In merito al trasporto passeggeri, le due Camere ritengono inoltre essenziale garantire il collegamento della regione con i più importanti centri economici nazionali e internazionali. Per questo motivo, sarebbe utile aumentare i collegamenti ferroviari in generale e rafforzare il servizio di alcuni treni strategici, come, ad esempio, il diretto Bolzano-Milano o Monaco-Bruxelles.

Tra i punti salienti all’ordine del giorno è stato discusso anche il tema dello sviluppo congiunto di attività promozionali nell’ambito delle produzioni agroalimentari ed enogastronomiche dei due territori, con particolare riferimento al settore vitivinicolo, lattiero-caseario, della panificazione e dell’enogastronomia, per promuovere i prodotti locali e di montagna.

È stata inoltre presentata la campagna recentemente lanciata sui social media per la promozione del turismo di vicinanza, con la quale le due Camere di Commercio puntano a dare maggiore visibilità a zone turistiche meno note ed esplorate, ed è stato deciso di realizzare uno studio comune che analizzi le attitudini della popolazione attiva del Trentino-Alto Adige in materia di previdenza complementare come, ad esempio, i fondi pensione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136