Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Indice di sportività, Trento beffata: terzo posto nella classifica PtsClas

lunedì, 28 settembre 2020

Trento – Gli effetti provocati dalle misure anti-Covid evitano il “bis” di Trento come provincia italiana con maggior indice di sportività.

calcio sportPubblicata l’annuale classifica da Il Sole 24 Ore, nell’ambito di un’indagine condotta da Gruppo PtsClas sui territori del Paese più “sportivi”: dopo il secondo posto del 2018 e il primato del 2019 (che segue altri tre primi posti negli ultimi 10 anni), Trento si sarebbe confermata in vetta senza lockdown ed effetti delle disposizioni anti-Covid. Il Trentino, in particolare, paga pegno soprattutto sul terreno dell’attrattività di eventi sportivi, a causa di numerose manifestazioni di carattere nazionale che nel 2020 si dovevano svolgere sul suo territorio e invece sono rimaste sulla carta.

Le aree di indagine delle elaborazioni erano cinque: struttura sportiva; sport individuali; sport di squadra; sport e società ed effetto del Covid-19. Nella ‘generale’ guida il Bologna davanti a Bergamo, Trento e Bolzano. Senza Covid il podio sarebbe stato composto da Trento, Trieste e Bergamo. La provincia trentina si consola col primato nella classifica delle strutture sportive davanti a Rimini e Firenze.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136