Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Festa dell’Assunzione di Maria nell’Euregio: Trentino, Alto Adige e Tirolo insieme per affrontare le sfide del futuro

sabato, 15 agosto 2020

Innsbruck – In questi mesi difficili, segnati dall’emergenza Coronavirus, i territori che compongono l’Euregio, Trentino, Alto Adige e Tirolo hanno saputo lavorare insieme per affrontare temi di grande complessità. Oggi, ad Innsbruck, in occasione delle celebrazioni dell’Assunzione di Maria, che per il Land Tirol rappresenta una delle ricorrenze più importanti in quanto si ricorda la vittoria dei tirolesi sulle truppe napoleoniche del 13 agosto 1809, il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento, Mario Tonina, il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, e il presidente dell’Euregio e Governatore del Tirolo, Günther Platter, si sono incontrati per rinsaldare lo spirito di collaborazione e confermare l’importanza dei tanti progetti comuni.

eur“Sono qui a nome della Giunta provinciale – ha detto il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento – per partecipare a questa importante celebrazione con l’intento di ribadire la vicinanza e l’amicizia del Trentino al Tirolo, a cui ci legano radici storiche comuni e con cui, insieme all’Alto Adige, cooperiamo da anni nell’ambito dell’Euregio, un progetto di collaborazione transfrontaliera che guarda al futuro delle nostre popolazioni. Anche in questi mesi difficili, i tre territori hanno affrontato insieme le grandi sfide poste dalla pandemia, riuscendo a trovare soluzioni condivise, penso, ad esempio, alla questione della chiusura del confine del Brennero. Continuando a lavorare congiuntamente, con concretezza e determinazione, possiamo contribuire alla crescita economica e sociale delle nostre comunità e ad affermare un concetto di Europa che pone i cittadini al centro del proprio agire”.

Concetti ribaditi anche dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, che ha inviato un video messaggio ricordando come l’Euregio abbia saputo fare gioco di squadra e trovare strumenti ed idee per affrontare la crisi sanitaria ed economica causata dal virus. “Abbiamo condiviso – ha detto il presidente – esperienze e situazioni che ci hanno aiutato e che ci serviranno in futuro”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136