Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Dalle app ai tradizionali giornali: i palinsesti dei programmi televisivi

mercoledì, 11 novembre 2020

Per chi ama passare la serata in poltrona di fronte al proprio apparecchio televisivo, con il preciso intento di alleviare lo stress post intensa giornata di lavoro, è di grande utilità poter contare su informazioni esatte sui vari palinsesti.

Un tempo l’impresa era piuttosto complicata, non era immediato avere una panoramica a medio termine, con il solo “TV Sorrisi e canzoni” ad assolvere tale funzione settimana dopo settimana; viceversa oggi è molto meno difficile soddisfare la propria curiosità e programmare un personale palinsesto in modo da poter scegliere quali programmi seguire. Andiamo a vedere come si può fare.

I giornali e i settimanali

Naturalmente ancora oggi è possibile fare ricorso ai quotidiani, per avere una lista dei programmi che andranno in onda nel corso della giornata. Limitata, per ovvi motivi, alle emittenti più importanti. Mentre continua ad assolvere la sua storica funzione “TV Sorrisi e canzoni”, rivista che rappresenta una vera e propria istituzione nel settore, tanto da aver sostanzialmente sbaragliato ogni possibile concorrente nel corso dei decenni. La crisi della carta stampata sta comunque rendendo marginale questo modo di informarsi sulla programmazione televisiva spingendo sempre più a rivolgersi alle nuove tecnologie.

I siti Internet

Il riferimento è naturalmente Internet, che anche in questo campo è diventato un ausilio indispensabile. Oggi tutti i soggetti che producono intrattenimento televisivo hanno, non a caso, un proprio sito. Un discorso che vale per la Rai, per Mediaset, Canale 5, per i canali locali e le televisioni satellitari.

Impossibile oggi fare a meno di questo strumento, diventato un mezzo di informazione fondamentale oltre che un modo per stabilire la migliore interazione possibile tra utenza e aziende televisive. Con siti appositi, come nel caso di Questaseratv.it,  che offrono la lista dei programmi settimanali canale per canale, presentazioni e curiosità di ogni genere.

Le app

Se Internet è ormai uno strumento cui ricorrono tutti, esiste un altro mezzo tecnologico che ha larghissima diffusione. Lo smartphone, il telefonino che consente l’accesso al web ed ai contenuti multimediali. In Italia ce ne sono quasi 44 milioni attivi, superando anche il numero degli apparecchi televisivi.

Una realtà di cui le aziende televisive non possono non tenere conto, motivo per il quale sono nate una serie di app che funzionano alla stregua di vere e proprie guide. Che si trovano a convivere con quelle che fungono, a loro volta, da guide universali, riportando i programmi di tutti i canali. Ed il numero di app disponibili con programmazione televisiva è in costante aumento, da quelle ufficiali di canali televisivi o piattaforme tv ad altre nate per informare l’utente.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136