Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Alto Adige, le nuove norme anti-Covid: ecco come riaprono le discoteche, meno rigidità per ristoranti, mercati e esposizioni

martedì, 14 luglio 2020

Bolzano – Aggiornato l’allegato A da parte della Giunta provinciale altoatesina: non più necessarie le mascherine in servizio e nella cura del corpo, regola di 1/5 per i mercati e lo sport di squadra, discoteche con 1/10 (una persona ogni 10 metri quadrati). 

kompatscher ASP:Claudia CorrentLa Giunta provinciale ha aggiornato oggi (14 luglio) le norme relative al Coronavirus contenute nell’allegato A alla legge provinciale 4/2020 che stabilisce le regole per la fase 2 e include: misure generali, che hanno  validità nei  confronti di tutti, e   raccomandazioni di comportamento; misure specifiche per le attività   economiche ed altre attività, che hanno validità per il rispettivo ambito; rinvii a provvedimenti nazionali e protocolli di sicurezza nazionali e territoriali. Foto @ASP – di Claudia Corrent.

Eliminate la mascherine per la ristorazione

Un importante adeguamento contenuto nel testo dell’allegato A approvato oggi dalla Giunta provinciale riguarda li settore della ristorazione dove il personale addetto al servizio da domani è esentato dall’utilizzo delle mascherine. Sarà sufficiente l’uso di una protezione delle vie respiratorie. “In questo modo semplifichiamo il lavoro nel settore della ristorazione e siamo in sintonia con i Paesi e le regioni limitrofe” afferma il presidente della Provincia, Arno Kompatscher.

Norme severe per le discoteche

Il nuovo testo dell’allegato modifica le norme anche per quanto riguarda le discoteche e le sale gioco che, come deliberato dalla Giunta il 23 giugno, potranno aprire i battenti il 15 luglio. “Le discoteche e le sale gioco da domani potranno quindi  riprendere la loro attività, comunque osservando una serie di rigide norme” sottolinea Kompatscher. Vige, ad esempio, la norma del distanziamento di 1 metro anche durante il ballo in discoteca. Le vie respiratorie devono essere protette durante tutta la permanenza all’interno della discoteca, ad esclusione della sosta al tavolo. Deve essere rispettata la regola di 1/10 e rilevata la temperatura mediante laserscan. Vengono inoltre istituite norme in merito alla tracciabilità. I clienti delle discoteche dovranno quindi aver scaricato la app Immuni nel loro telefonino, deve esservi un servizio d’ordine al di fuori della struttura che raccolga i dati dei clienti. Per quanto riguarda le sale gioco vicino ad ogni postazione deve essere collocato un prodotto per la disinfezione.

Novità per i mercati e gli spettacoli itineranti

Sono state rese meno rigide le norme riguardo ai mercati, le fiere e le esposizioni: dal 15 luglio la regola 1/10 viene sostituita da 1/5. Vi sono precisazioni anche per quanto riguarda lo sport: è consentito lo sport di squadra inteso come sport di base previa osservanza della norme provinciali, il contatto è ammesso solo nella misura e per il tempo strettamente indispensabile alla pratica dello sport. Lo sport agonistico deve osservare le norme statali.

Gli spettacoli itineranti sono ammessi, anche indipendentemente dalla loro collocazione all’interno di una festa o evento, a condizione che le attrazioni ad uso singolo vengano igienizzate dopo ogni utilizzo, e che le attrazioni che vengono invece usate contemporaneamente da più persone vengano igienizzate ogni 30 minuti

L’allegato A approvato oggi dalla Giunta verrà pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione ed entrerà in vigore domani, mercoledì 15 luglio 2020.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136