Ad
Ad


A Cevo la 14esima edizione del Festival della Fisarmonica

giovedì, 11 agosto 2022

Cevo – L’associazioneEl Teler”, con la collaborazione del Comune di Cevo, della Pro loco Valsaviore e Promo Cevo, organizza il 16 e 17 agosto il tradizionale “Festival della Fisarmonica. Rassegna internazionale di fisarmonicisti”. La kermesse è stata presentata ieri mattina al Palazzo della Cultura di Breno alla presenza del direttore artistico, il maestro Marco Davide; sindaco di Cevo, Silvio Citroni; assessore della Comunità Montana di Valle Camonica, Ilario Sabbadini; Battista Ramponi, coordinatore del Festival per l’associazione El Teler, di Lino Balotti dell’associazione El Teler.

La manifestazionenata 14 anni fa dalla volontà di un gruppo di artisti di suonare insieme per esprimere la propria arte in uno spirito di condivisione. Con il passare degli anni il Festival è diventato, grazie all’attenta e preziosa guida del direttore artistico Marco Davide, un appuntamento fisso del Ferragosto Cevese, della Valsaviore e dell’intera Valle Camonica: ogni anno si esibiscono, sul palco dello Spazio Feste della Pineta di Cevo, campioni internazionali, docenti di conservatorio e insegnanti di musica, tutti ovviamente accomunati dall’amore per la fisarmonica.

Cevo e la Valsaviore sono un territorio dove la musica ha una lunga e solida tradizione e quindi spesso sono presenti fisarmonicisti che hanno scritto la storia di questo strumento in Valle Camonica; il Festival della Fisarmonica non è solo musica, arte e cultura, ma è anche una manifestazione di grande richiamo turistico, rivolta a un pubblico numeroso, che ha voglia di allegria e di divertimento ma che sa anche apprezzare la maestria, la tecnica e il virtuosismo di artisti rinomati, capaci di presentarsi con un repertorio di brani celebri ed inediti.

Il programma della 14esima edizione del Festival internazionale della Fisarmonica si svolgerà presso lo Spazio Feste nella Pineta di Cevo (Brescia), nel rispetto dei protocolli vigenti per l’Emergenza COVID 19 e prevede:

16 Agosto PREFESTIVAL
Ore 10 – Apertura della “Mostra della Fisarmonica” con l’esposizione della collezione di Alessandro Carminati presso il salone del Museo della Resistenza in via G. Marconi, 38
ore 15 – Spazio feste Esibizione dei fisarmonicisti camuni e delle vallate lombarde: Paolo Richini, Giuseppe Zonta, Luciano Sanzogni, Emilio Pedace, Stefano Tonassi, Cristian Patarini, Alberto Canclini. L’Ospite d’onore dell’evento pomeridiano è il cantastorie Germano Melotti che avrà modo di allietare il pubblico con l’esecuzione di brani popolari di fisarmonica.
In serata alle 20:30 è previsto un Consiglio Comunale straordinario: Conferimento cittadinanze onorarie.
Dalle ore 21:15 circa seguirà la Serata danzante con l’orchestra di Romeo e I Cooperfisa.

17 Agosto 14° FESTIVAL DELLA FISARMONICA
La giornata principale del Festival della Fisarmonica 2022 si terrà, come ogni anno, mercoledì 17 agosto a partire dalle 15: sarà questa l’occasione per ascoltare le esibizioni di alcuni dei più abili e virtuosi maestri di fisarmonica, tra cui oltre a Willi Bresadola e Marco Davide (Brescia), vi saranno GianLuca Campi di Genova, campione mondiale di fisarmonica nell’anno 2000 in Portogallo, Romeo Aichino (Cooperfisa) di Vercelli, Eugenia Cherkàzova (Ucraina), Saria Convertino di Taranto, Vince Abbracciante di Ostuni (Brindisi) e Daniele Zullo di Verona.

L’ospite d’onore del 14° festival della fisarmonica sarà la pluricampionessa mondiale di fisarmonica Eugenia Marini. I presentatori ufficiali dell’intera manifestazione saranno Polina Yordanova e Daniele Zullo. L’iniziativa fa parte del progetto: “Vai con la Fisa”: La fisarmonica e le sue tradizioni in Valsaviore. L’evento è realizzato nell’ambito del Piano Integrato della Cultura “Costruite Valore”.

MARCO DAVIDE (direttore artistico)
Nato nel 1967 a Cevo, scopre passione e attitudine per la fisarmonica a soli cinque anni. Inizia lo studio dello strumento giovanissimo con Ugolino Sgrafetto, studiando il metodo francese per un anno, diventa poi allievo di Eugenia Marini, fisarmonicista e violoncellista stimata in tutto il mondo, con la quale completa la sua formazione. Ha partecipato a diversi concorsi e manifestazioni a livello nazionale e internazionale, a Francoforte e Monaco di Baviera in Germania, nel Principato di Monaco, a Nizza e Grenoble in Francia, a Sanremo, Stresa, Erbezzo, collezionando numerose vittorie ed esperienze al fianco dei più noti fisarmonicisti del momento. È stato ospite d’onore al Centro Didattico Musicale di Recoaro Terme (VI) nel 1997 e 1999. Nell’anno 2004 è ospite d’onore a Bedonia nella manifestazione “Fisarmoniche Sotto Le Stelle”.
Ha suonato in tutte le emittenti televisive della Lombardia e dell’alta Italia. Ha presenziato con intermezzi musicali a numerose serate con tema culturale e artistico a livello nazionale e internazionale.
Dal 2009 svolge il ruolo di direttore artistico del Festival Internazionale della Fisarmonica del suo paese natale Cevo in Valsaviore.
Dal 2011 è ospite d’onore fisso al concorso Internazionale di Erbezzo (VR). Sempre dal 2011 è insegnante della scuola privata “Scuola per amatori della fisarmonica” con sede a Esine (BS) e dal 2013 dirige la Fisorchestra “Regina dei Monti”.
Attualmente divide la sua attività musicale tra serate da ballo e concerti con brani d’ascolto in Lombardia e in tutt’Italia.
Si esprime anche come compositore, producendo fino ad ora diverse centinaia di brani. Nella serata del 3 ottobre 2016 Marco Davide, in compagnia del cantautore Paolo Farina, di Antonio Buca cantautore e musicista di musica reggae e di Lino Fari redattore di Musical News è stato ospite di Radio Punto, la radio dell’alto milanese il cui presentatore Domenico Iannone è il conduttore, regista e autore del programma Gold Night.

WILLI BRESADOLA
Il fisarmonicista Vilfredo Bresadola, in arte Willy, nasce il 15 luglio del 1966 a Cevo, un piccolo paesino montano dell’alta Valle Camonica. Cresciuto in una famiglia di umili origini, eredita dalla madre Aurelia Maffeis la passione per la musica, e grazie ad essa inizia all’età di 11 anni gli studi privati di solfeggio tenuti dal parroco del paese Don Pietro Spertini e la preparazione allo strumento musicale della fisarmonica sotto la guida della Campionessa Mondiale Eugenia Marini. Consegue nel 1978 il primo attestato di compimento al corso preparatorio rilasciato dal Centro Didattico Musicale Italiano, al quale seguono nei successivi tre anni i diplomi dei vari corsi frequentati; è riferibile a questo triennio la partecipazione quale componente della “Fisorchestra” a numerosi eventi organizzati sul territorio e fuori provincia. Ha partecipato a manifestazioni ed eventi in qualità di Maestro Virtuoso della fisarmonica: Raduno amici della fisarmonica a Rasai di Seren del Grappa (BL) condividendo il palco con le migliori orchestre italiane quali l’Orchestra Silvagni e l’Orchestra Bagutti; Raduno delle fisarmoniche presso Villa Les Reves Chieri (TO); Festa della Cooperfisa di Vercelli. Festa delle fisarmoniche a Conca Verde Amblar (TN); “Geigenfest” (Festa del violino) a Bad Goisern (Austria).

GIANLUCA CAMPI
Nato a Genova il 4 febbraio 1976, Gianluca ha iniziato a studiare fisarmonica a 11 anni, sotto la direzione di Giorgio Bicchieri, e armonia, con Paolo Conti. A 12 anni ha vinto il concorso internazionale di Vercelli per fisarmonica; al campionato italiano, tenutosi a Genova, si è classificato nuovamente al 1° posto, riscuotendo un enorme successo e le lodi di Franco Russo, nonché di tutta la giuria, composta da valenti figure del campo musicale. A 13 anni ha vinto di nuovo il concorso internazionale di Vercelli: nell’occasione Wolmer Beltrami lo definì un “enfant prodige, il “Paganini della fisarmonica”, sia per l’interpretazione sia per l’amore dimostrato verso le musiche del virtuoso violinista. Come solista si è esibito in vari teatri, tenendo concerti di grande successo e riscuotendo ampi consensi da parte del pubblico e dalla critica. In Portogallo nell’anno 2000 ha vinto il “Trofeo mondiale Alcobaça” come migliore fisarmonicista per la categoria “varieté”. Il repertorio di Gianluca Campi comprende Bach, Albeniz, Adamo, Volpi, Rossini, Kaciaturiam, Schubert e una rilettura originale e inedita di Paganini, tramite la fisarmonica. Nei suoi concerti ama inserire, oltre alla musica classica, i tanghi argentini di Astor Piazzolla e le danze ungheresi, oltre ad alcuni suoi collage compositivi, riuscendo sempre a fondere la tecnica con una naturale sensibilità interpretativa. Gianluca Campi ha seguito corsi di perfezionamento ad Anagni (FR) con Jacques Mornet e Gianluca Pica. Attualmente, non solo si sta perfezionando alla APM Music Center, ma collabora con il gruppo da camera del conservatorio “Paganini” di Genova e, in qualità di docente, impartisce anche lezioni ad Alessandria e al Liceo Musicale “F. Cilea” di Savona.

ROMEO AICHINO (COOPERFISA)
Giovane compositore e musicista, cresce nell’azienda di famiglia tra gli innumerevoli mantici della bottega artigiana per la costruzione di fisarmoniche a Vercelli. Inizia i suoi studi all’età di 13 anni guidato dal maestro Giancarlo Salaris, seguendo poi corsi di improvvisazione jazz sotto la guida del maestro Mario Carrara, partecipando rapidamente a diversi concorsi internazionali. Attualmente è accordatore e dimostratore ufficiale della Coopè Armoniche di Vercelli, che opera in diverse parti del mondo, dalla Francia all’Inghilterra, al Giappone, al Brasile. Si esibisce da anni in spettacoli televisivi italiani partecipando inoltre a diverse rassegne internazionali.

EUGENIA CHERKÀZOVA (Eugenia Cerkàsova)
Dopo aver conseguito l’Attestato di Fisarmonica al College di Artemivsk (Ukraina), si è diplomata in Fisarmonica e Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio Statale Tchaikovsky di Kiev.
Dal 1990 è insegnante titolare nella classe di Fisarmonica nello stesso Conservatorio di musica e dal 2013 è responsabile del Dipartimento di Fisarmonica presso l’Accademia Musicale Nazionale “Tchaikovsky” di Kiev. Svolge attività concertistica come solista presso la Società Filarmonica Nazionale dell’Ucraina, a Kiev, esibendosi anche in varie formazioni orchestrali e cameristiche.
Il suo repertorio include musiche del periodo Barocco, di cui cura personalmente le trascrizioni e musica originale moderna e contemporanea per fisarmonica.
Ha partecipato, inoltre, a numerosi concorsi internazionali:
1989 Concorso Internazionale “Grand Prix” di Mutzig (Francia), 1° premio/”Grand Prix” e medaglia d’oro. 1997 “Foghtland Music Days”, Concorso Internazionale di Klingenthal (Germania), Diploma nella categoria “Musica da Camera”.
2002 Music World International di Fivizzano (MS), vincitrice del premio “Duo Strumentale”.
Dal 1992 è leader di una prestigiosa formazione cameristica denominata “Quartetto DZHERELO”.
Si è esibita in concerti solistici e cameristici in Ucraina, Georgia, Polonia, Lettonia, Lituania, Estonia, Francia, Grecia, Emirati Arabi, Germania e Italia.
In Italia ha tenuto più di ottanta concerti tra la fine del 2004 e il 2019, in sedi prestigiose, tra le quali spiccano: Chiesa di S. Caterina (Treviso); Ridotto del Teatro Nuovo (Verona); Teatro Comunale di Recoaro
Terme (VI); Liceo Musicale “F. Manzato” (Treviso); Castiglione del Terziere (Massa); Palazzo Te
(Mantova); Auditorium Orpheus (Torino); Studio Teologico della Basilica del Santo (Padova);
Chiesa di S. Nicolò (Talla AR).
Ha partecipato come componente delle giurie dei concorsi internazionali come «Tropheè mondiale» (Portogallo 2016, 2019), «Vilnius’2017», «Festa della fisarmonica» (Erbezzo, VR), «Premio Nazionale delle Arti» (Campobasso’2019), «Wanda Landowska» ( Ruvo di Puglia, BA)
Negli 2017-2019 ha tenuto le Masterclass nel Conservatorio «Giuseppe Verdi» di Milano, Conservatorio «N.Piccinni» di Bari, Accademia «F.Vallotti» di Vercelli, Conservatorio «Lorenzo Perosi» di Campobasso, Istituto Superiore «Vincenzo Bellini» di Caltanissetta
Nel 1995 ha ottenuto l’onorificenza di “Artista Onorata dell’Ucraina”.
Nel 2005 è stata invitata a lasciare l’impronta della sua mano presso il “Museo delle Impronte dei Fisarmonicisti Famosi” a Recoaro Terme (VI).
Nel 2017 ottenuta l’onorificenza di Cavaliere «Ordine della Stella d’Italia» dal Presidente di Repubblica Italiana.

SARIA CONVENTINO
“L’astro nascente della fisarmonica” (Alfredo Gasponi, Il Messaggero, 2010) nasce a Mottola, terra delle gravine nella Murgia Pugliese, il 1° agosto 1987. Folgorata dal suono della fisarmonica all’età di otto anni si avvicina alla musica per gioco. La sua versatilità in campo musicale la porta a interessarsi a diversi generi, dal popolare al varieté francese, dal classico al contemporaneo. Nel 2008 consegue il diploma in Fisarmonica con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore al Conservatorio Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Massimiliano Pitocco, e nel 2011 completa il Biennio Specialistico con lode. Nel 2013 si laurea con lode e menzione al Biennio di Musica da Camera e nel 2015 si specializza al Master di II Livello in Interpretazione della Musica Contemporanea, con il massimo dei voti. Frequenta masterclass con Semionov, Murray, Hussong, Shishkin, Angelis, Rantanen, Pica, Melichar.É vincitrice della 56ma edizione della Coupe Mondiale a Sturovo, in Slovacchia (2003).

Diversi sono i riconoscimenti ottenuti in concorsi nazionali e internazionali: Premio delle Arti 2011 con concerto premio al Ravello Festival nei Giardini di Villa Rufolo, primo premio assoluto al Concorso Nazionale Soroptimist International d’Italia Talenti per la musica 2009, secondo premio al TIM 2012, finalista al Concorso Rec&Play riceve come premio un concerto all’Accademia di Danimarca. Nel 2008 vince la Borsa di studio Premio Via Vittoria, assegnato ai cinque migliori allievi diplomati al Conservatorio Santa Cecilia di Roma.

Svolge un’intensa attività concertistica da solista in Italia e all’estero che la vede esibirsi in sedi prestigiose quali: Palazzo Montecitorio, Ambasciata d’Egitto, Aula Magna della Sapienza di Roma, Royal Academy di Londra, Accademia di Romania, Royal Academy di Copenaghen, Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, Teatro Olimpico, Teatro Eliseo, Macro, Parma Lirica, Sala Casella dell’ Accademia Filarmonica Romana, Sala Esedra nei Musei Capitolini al Campidoglio. Dal 2009 collabora in qualità di solista con diverse orchestre tra cui la Filarmonica di Benevento, l’Orchestra da Camera Benedetto Marcello e la Banda della Marina Militare Italiana diretta dal Maestro Capitano di Vascello Antonio Barbagallo.

É stata protagonista di prime esecuzioni assolute tra le quali: Vagabonde Blu di Salvatore Sciarrino all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, Simmu Acqua di Marco Betta, commissionata dall’Accademia Filarmonica Romana, con i Fratelli Mancuso al Teatro Argentina di Roma e Hymen di Karlheinz Stockausen per elettronica, musica concreta e solisti, presso i Giardini dell’Accademia Filarmonica.

Attiva in ambito teatrale collabora come fisarmonicista per diversi spettacoli, tra cui: Pessoa in Rapsodia con Cosimo Cinieri all’Auditorium Parco della Musica e in seguito in diretta su Rai Radio3; La Guardiana del Faro con Nicola Piovani e Angela Pagano per la regia di Norma Martelli al Teatro dell’Angelo di Roma; Pasolini: Roma/Spagna, su testi di Pasolini con la compagnia Lombardi-Tiezzi; Mi chiamo forse Alì con Sandro Cappelletto al Teatro di Solomeo, una produzione di Brunello Cucinelli. La continua ricerca della bellezza la porta a intraprendere un nuovo sentiero, appassionandosi ai Cammini per l’Italia. Da questo profondo interesse matura il progetto di creare una musica itinerante che possa generare un legame col territorio. Attualmente è docente di Fisarmonica al Conservatorio Luca Marenzio di Brescia, nella sezione staccata di Darfo e al Conservatorio Nino Rota di Monopoli.

DANIELE ZULLO
Nato a Grezzana (Verona) il 18 settembre 1960. Inizia con la musica giovanissimo e si appassiona alla fisarmonica frequentando la scuola del M° Augusto De Mori di Verona. Si diploma in clarinetto presso il Conservatorio “Dall’Abaco” di Verona. Ha collaborato con vari gruppi musicali per la riscoperta della musica popolare. Si è esibito più volte al Teatro Romano di Verona e per due anni di seguito, negli anni 90, ha vinto il prestigioso premio “Rugantino D’Oro”. Ha partecipato alla “Festa Internazionale della Fisarmonica” in Danimarca e di recente si è esibito in Ungheria, a Budapest. Da oltre 16 anni è l’organizzatore della “Festa Internazionale della Fisarmonica”, che si svolge a giugno in provincia di Verona, nel Comune di Erbezzo. Da qualche anno fa parte della giuria. Nel 1991 ha fondato un gruppo folkloristico denominato “I campanari del diaolo”, che si propone di riscoprire antiche tradizioni e musiche con particolare riferimento alla musica cimbra. Da oltre 20 ha un’orchestra che porta il suo nome e si esibisce in varie località d’Italia e all’estero. Ha inciso vari cd e nell’ultimo lavoro ha avuto come partner il noto fisarmonicista Marco Davide, della Val Camonica, musicista di grande talento.

EUGENIA MARINI
È una delle fisarmoniciste classiche più stimate a livello internazionale. Diplomata in violoncello, dopo una notevole esperienza artistica in qualità di violoncellista nell’Orchestra da Camera dell’Angelicum di Milano, si è dedicata allo sviluppo e alla valorizzazione della fisarmonica classica, strumento con il quale aveva iniziato i suoi studi musicali.

Vincitrice di prestigiosi concorsi internazionali, ha svolto numerosissimi concerti come solista, in duo, in sestetto eseguendo principalmente musica tratta dal repertorio barocco e del 1900, sempre ottenendo un grande successo di critica e di pubblico.

Ha suonato come solista con molte importanti orchestre da camera e sinfoniche italiane e straniere. Ha inciso due dischi per la EMI CLASSICS e per la PAGANI RECORDS con musiche di Astor Piazzolla.

Ha partecipato con Milva e l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto ad una tournée nelle più importanti sale da concerto tedesche e italiane esibendosi con la fisarmonica e con il bandoneon, con un repertorio interamente dedicato a Piazzolla, riscuotendo ovunque un notevole apprezzamento della critica. Ha proposto una intensa azione culturale di promozione della fisarmonica da concerto, promovendo stages e conferenze internazionale e collaborando con riviste di cultura musicale; per questa sua attività culturale ha ricevuto nel 1992 a Castelfidardo (Ancona) il premio “Il Carlino d’Oro”. Ha tenuto corsi di perfezionamento e stampato testi di didattica della fisarmonica classica.

VINCE ABBRACCIANTE
“È la stella nascente della fisarmonica in Italia, dotato di una tecnica notevole, un senso profondo del blues e dello swing. Padroneggia la fisarmonica come pochi e suona con talento qualsiasi genere musicale” (Dizionario del jazz italiano, 2014).
Di lui Richard Galliano ha detto: “Chi pi mi ha impressionato è un giovane italiano, originario della Puglia: si chiama Vincenzo Abbracciante. In ogni brano mi ha imbarcato in una storia e commosso.” (Jazzman, 2005) Nasce ad Ostuni nel 1983. All’età di otto anni intraprende gli studi musicali con il padre Franco. Ha frequentato master class con Franco D’Andrea, Bruno Tommaso, Richard Galliano, Joelle Leandre, Steve Potts, Roberto Gatto, Dado Moroni, Jacques Mornet, Rosario Giuliani e si diploma in musica jazz, primo livello, presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli sotto la guida di Gianni Lenoci e in Fisarmonica Classica, secondo livello, presso il Conservatorio “E. R. Duni” di Matera sotto la guida di Gian Vito Tannoia, con lode e menzione speciale. Nel 2000 vince il “25° concorso internazionale Città di Castelfidardo” e nel 2003 vince il 53° Trofeo Mondiale di fisarmonica. Dal 2000 è testimonial delle fisarmoniche Borsini di Castelfidardo.
Si è esibito nei cinque continenti: Germania, Brasile, Stati Uniti, Indonesia, Malesia, Tailandia, Singapore, Inghilterra, Austria, Francia, Spagna, Sud Africa, Egitto, Cina, India, Corea Del Sud, Australia, Nuova Zelanda, Libano, Danimarca, Russia, Olanda, Lettonia, Lituania e Canada, esibendosi in festival e jazz club prestigiosi, suonando con musicisti di spicco: Javier Girotto, Gabriele Mirabassi, Fabrizio Bosso, Juini Booth, Peppe Servillo, John Medeski, Richard Galliano, Marc Ribot, Flavio Boltro, Carlo Actis Dato, Bruno Tommaso, Giovanni Amato, The Bumps (Davide Penta & Antonio Di Lorenzo), Roberto Ottaviano, Paola Arnesano, Maria Mazzotta, Cesare Dell’Anna, Luca Ciarla, Lucio Dalla, Ornella Vanoni, Heidi Vogel, Francesco Lotoro.
Nel 2006 si avvicina alle tastiere vintage dagli organi (Hammond, Farfisa, Elka) ai piani elettrici (Rhodes, Wurlitzer), dando sfogo alla sua vena creativa e psichedelica.
Nel 2009 progetta insieme a Carlo Borsini un nuovo sistema per il cambio dei registri della fisarmonica, che permette di ampliare la gamma sonora del suo strumento. La nuova fisarmonica, dopo pi di un anno di costruzione e progettazione, è stata presentata ufficialmente alla fiera di Francoforte in Aprile 2011. Nello stesso anno gli viene attribuito dal Festival Internazionale di Castelfidardo il prestigioso premio “VOCE D’ORO”, riconoscimento attribuito storicamente a quanti con la loro musica promuovono l’immagine della fisarmonica.
Nel 2012 pubblica il primo album jazz come leader dal titolo “Introducing…”, nell’album è presente il leggendario contrabbassista newyorkese Juini Booth. Nel 2013 viene premiato dal festival ARGOJAZZ di Marina di Pisticci (MT) come “Miglior Strumentista 2013′′.
Nel 2017 pubblica il suo secondo album dal titolo “Sincretico”, prima gemma della sua discografia, contenente otto nuove composizioni per fisarmonica, quintetto d’archi e chitarra.
Dal 2017 il calco della sua mano destra viene conservato presso il “Museo Internazionale delle Impronte dei Fisarmonicisti” di Recoaro Terme (VI). Nel 2018 vince il Bucharest International Jazz Competition con il suo trio.Nel 2021 con il disco Terranima si aggiudica l’Orpheus Award, premio della critica per le migliori produzioni discografiche di fisarmonica, nella sezione “Musica Jazz”.
Ha scritto colonne sonore per i film del regista Gianni Torres:
– “Le Mamme di San Vito” (2010). Il film ha vinto il premio Globo Tricolore 2011 – Brazil/Cinema. – “Unique” (2014)
– “Angels in Bangkok” (2016)
Discografia:
2012 – Introducing… – Bumps Records
2017 – Sincretico – Dodicilune
2019 – Terranima – Dodicilune



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136