Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Piano di edilizia scolastica: in Trentino interventi per 100 milioni tra Cles, il Garda e la Val di Fassa

sabato, 2 novembre 2019

Trento – Piano di edilizia scolastica: in Trentino interventi per 100 milioni tra Cles, il Garda e la Val di Fassa. Un provvedimento che interviene nella riqualificazione energetica di edifici pubblici dalla valenza esemplare per l’impiego delle tecnologie e dei sistemi di risparmio energetico e che vuole contribuire a diffondere la cultura della sostenibilità ambientale anche nel campo dell’edilizia pubblica, in particolare quella scolastica: è stato approvato, su proposta del presidente Maurizio Fugatti, un aggiornamento del Piano straordinario di opere pubbliche nel settore dell’edilizia scolastica che ridefinisce il costo complessivo degli interventi previsti rispetto all’ultimo aggiornamento del maggio scorso.

In relazione alle esigenze attuali e agli stanziamenti disponibili, infatti, è stato disposto l’aumento delle previsioni di spesa per l’intervento che riguarda la demolizione e realizzazione della nuova sede del Liceo artistico Soraperra di Pozza di Fassa e per l’intervento che riguarda la riqualificazione dell’Enaip di Varone-Riva del Garda. È stato, inoltre, previsto un nuovo intervento per la messa in sicurezza dell’ingresso pedonale dell’Enaip di Villazzano, con una nuova illuminazione alimentata con fonti energetiche rinnovabili.

L’undicesimo aggiornamento del Piano straordinario di opere pubbliche nel settore dell’edilizia scolastica prevede una spesa di circa 109 milioni di euro, cofinanziati con fondi provinciali ed europei (FESR 2014-2020). Il provvedimento dispone una diversa programmazione delle risorse, modificando l’ultima previsione approvata, per intervenire in modo più mirato su vari edifici scolastici del territorio, anche in base alla copertura finanziaria assicurata dall’assestamento di Bilancio dell’agosto scorso. Confermati i finanziamenti alle opere già previste, come la realizzazione delle nuove sedi scolastiche dell’IFP Pertini di Trento e del Liceo Russell di Cles e la ristrutturazione e l’ampliamento dell’Istituto d’arte Vittoria di Trento. Rimodulate sul 2020 anche le spese per l’ampliamento e adeguamento alle norme antisismiche del Liceo Maffei di Riva del Garda e per il risparmio energetico dell’edificio che ospita il Liceo Prati di Trento. L’aggiornamento del Piano descrive nel dettaglio anche le previsioni di spesa per altri interventi già pianificati, come i lavori di ripristino, completamento e arredo dell’Auditorium del Bonporti ed i nuovi spogliatoi, servizi e laboratorio del Centro di Formazione Professionale di Tione. Confermati anche gli stanziamenti destinati all’analisi dei metodi per la valutazione della vulnerabilità sismica degli edifici scolastici esistenti e dei possibili interventi di adeguamento e miglioramento secondo la normativa vigente.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136