Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

"Folgaria tutto l’anno: il territorio ci crede"

Entusiasmo sull'Altopiano dopo gli Europei di corsa ad ostacoli

Folgaria - C’è entusiasmo, sull’Altopiano di Folgaria, per l’ottimo esito degli Europei di corsa a ostacoli che si sono appena svolti e hanno portato in quota un gran numero di appassionati. A parlare, in particolare, è un vero e proprio punto di riferimento di questa località: Fiorenzo Gerola, per tutti il “Baffo” del Bar ristorante Conca d’oro, che dalla sua ha alle spalle un lungo e prestigioso cammino nel mondo dello sport agonistico e un ancor più lungo percorso come esercente folgaretano, all’interno di una consolidata tradizione familiare.

"Sono nato quasi sulla seggiovia dei Francolini e volevo esprimere il mio entusiasmo per questo bell’evento nel quale ho visto tanti atleti da tutto il mondo, con le loro bandiere, darsi da fare per superare tutti gli ostacoli del percorso.
In questa manifestazione ho visto quello che io reputo essere il vero senso dell’attività sportiva, con un impegno volto soprattutto al divertimento più che al risultato. La mia riflessione è rivolta a tutto il nostro mondo di imprenditori e persone che vivono di turismo: abbiamo un ambiente meraviglioso e ricco di opportunità da valorizzare nel migliore dei modi. Un ringraziamento sentito va all’Apt, al Comune e a Folgariaski che hanno creduto in queto evento. Non vedo l’ora di salire sulla nuova Telecabina che porterà ancora nuove opportunità".

Il ragionamento di Gerola si innesta ottimamente in quella che è la strategia, più volte esplicitata, dei tre enti citati sopra: quella di mantenere il turismo come asset principale per la località, gestendo le opportunità dell’inverno ma lavorando con attenzione sull’estate e anche sulle stagioni di mezzo. Lo sport, come ha nuovamente dimostrato questa importante competizione, è una delle chiavi di indirizzo principali in questo contesto. Avere un tale afflusso sull’altopiano, a giugno, era impensabile fino a pochi anni fa.
Ultimo aggiornamento: 23/06/2024 02:12:20
POTREBBE INTERESSARTI
Trento - Luigi Bozzato è il nuovo segretario della Filcams del Trentino, la categoria che rappresenta le lavoratrici e i...
Salò (Brescia) - Il Generale di Divisione Giuseppe Arbore, comandante regionale Lombardia, ha visitato i Reparti del...
A metà novembre gli avversari saranno i romeni dell'Arcada Galati
ULTIME NOTIZIE
Darfo Boario Terme (Brescia) - Prima seduta doppia della stagione per i verdeblù, che si sono ritrovati questa mattina...
Alessandra Sensini: "Siamo in corso per il podio in sette classi su dieci"
La Procura attende le memorie difensive degli indagati