Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Tonale, Madonna di Campiglio e Livigno: aperta la stagione sciistica

Passo Tonale - Ha preso il via in mattinata la stagione sciistica a Madonna di Campiglio, Passo del Tonale e Livigno. Nel comprensorio Pontedilegno-Tonale i primi appassionati hanno potuto sciare sulle piste del Ghiacciaio Presena (sotto il video di commento di Davide Panizza, del Consorzio Pontedilegno Tonale). Staccati nella prima giornata ben 1200 skipass, di buon auspicio per la stagione invernale nella skiarea al confine tra Lombardia e Trentino Alto Adige. Nel video il commento della prima giornata da parte del presidente della società Carosello Tonale, Davide Panizza.


VIDEO

CAMPIGLIO
In Val Rendena l'apertura c'è stata nella zona del Grostè con centinaia di sciatori che si sono divertiti con la prima sciata di una stagione che si annuncia lunghissima.

Dal 2 dicembre saranno operative anche le piste di Folgarida Marilleva, in Val di Sole, e Pinzolo, in Val Rendena, con i rispettivi collegamenti.


LIVIGNO
Grazie a quasi un metro di neve presente in quota e a condizioni spettacolari per lo sci la Montagna Carosello 3000 è da oggi aperta per essere frequentata dagli appassionati di sport invernali. La giornata di apertura ha visto la presenza di più di 700 sciatori e appassionati di outdoor provenienti da tutta la Lombardia, tanti anche gli sci club di ragazzi alle prese con la prima uscita stagionale.


Si sale in quota utilizzando la cabinovia di San Rocco, con la prima tratta utilizzata solo per arroccamento. Le piste aperte garantiscono una bella giornata di sci: la “epic-slope” Polvere fino alla stazione intermedia, la Baby in prossimità del ristoro, dove poter far sciare anche i bambini, e le piste di Federia.


Per Stefano Cusini, General Manager di Carosello 3000 “Credo che meglio di così non si poteva partire. Le nevicate e le temperature di novembre unita alla voglia e all’entusiasmo di tutti nella località hanno fatto sì che decidessimo di aprire con due settimane di anticipo. Vedere oggi tanta gente appassionata e desiderosa di mettere gli sci ai piedi , mi rende felice e consapevole di aver fatto la scelta giusta sia per la nostra Montagna che per la promozione di Livigno.””. Un segnale importante per una località alpina che ha sempre fatto della fidelizzazione dei turisti, grazie alla sua organizzazione e alla qualità dei suoi servizi, uno dei suoi principali punti di forza.


L’early-skipass è disponibile ad un costo di 30 euro a giornata ed è acquistabile in loco alla partenza della cabinovia. Aperti anche i servizi di ristorazione sia in quota con il ristoro Carosello 3000, che a valle con il ristorante Allegra. Per i non sciatori è già praticabile la “Passeggiata in Montagna”, un bel cammino adatto a tutti su un itinerario panoramico di neve battuta.

Ultimo aggiornamento: 18/11/2023 13:43:46
POTREBBE INTERESSARTI
Il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, ha incontrato il ministro Pichetto Fratin
Grazie al progetto portato avanti da AquiLab e liceo delle arti di Trento e Rovereto
Trento - Ultimo saluto ad Annamaria Frioli, vittima di un incidente in via Maccani a Trento. La donna, di 70 anni, era...
ULTIME NOTIZIE
Intervento della Squadra Volante della città altoatesina
Sabato scorso il 42enne si è tuffato nella zona di Gargnano e non è riemerso