Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Il nuovo censimento permanente della popolazione e delle abitazioni anche in Trentino: i Comuni coinvolti

sabato, 5 ottobre 2019

Vermiglio – Dal 1° di ottobre al 20 dicembre 2019 si svolgono sul territorio nazionale le operazioni legate al nuovo censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, che ha preso avvio nella nuova formula lo scorso anno. In Trentino, la rilevazione, prevista dal Regolamento europeo n. 763/2008 e inserita nel Programma statistico nazionale, è condotta dall’Istat in collaborazione con l’Istituto di statistica della provincia di Trento (ISPAT). Data di riferimento della rilevazione è il 6 ottobre 2019.

I Comuni trentini coinvolti
Amblar-Don
Arco
Baselga di Pinè
Bocenago
Borgo Chiese
Brez
Caldes
Campodenno
Canal San Bovo
Castel Condino
Castel Ivano
Castelnuovo
Cembra Lisignago
Cimone
Civezzano
Cles
Croviana
Daiano
Drena
Faedo
Grigno
Isera
Lavarone
Lavis
Levico Terme
Malè
Malosco
Mezzano
Mezzocorona
Mezzolombardo
Mori
Nago-Torbole
Ossana
Pergine Valsugana
Pieve di Bono-Prezzo
Pomarolo
Predazzo
Rabbi
Riva del Garda
Roncegno Terme
Ronzo-Chienis
Ronzone
Rovereto
Sagron Mis
San Michele all’Adige
Sarnonico
Scurelle
Sfruz
Spormaggiore
Tesero
Trento
Vallarsa
Varena
Vermiglio
Villa Lagarina
Valdaone
Ville d’Anaunia

Il censimento è cambiato

Ha preso avvio lo scorso anno la nuova stagione dei censimenti permanenti della popolazione. La novità più importante riguarda la realizzazione di rilevazioni campionarie a cadenza annuale, che chiudono una lunga fase della storia della statistica pubblica caratterizzata da censimenti generali con cadenza decennale.

A differenza dei censimenti del passato, l’ultimo dei quali svolto nel 2011, con i censimenti permanenti ogni anno sarà coinvolto solo un campione rappresentativo di comuni e – in questi comuni – solamente un campione di famiglie e di abitazioni.

Nel 2019 in Trentino saranno coinvolte più di 14.000 famiglie in 57 comuni, di cui 17 presenti nel campione ogni anno fino al 2021 e 40 comuni nuovi, a rotazione nei 4 anni.

In questo modo, entro il 2021, tutti i comuni parteciperanno almeno una volta alle rilevazioni censuarie.

A partire dal 2021, con cadenza quinquennale, la popolazione legale sarà determinata con decreto del Presidente della Repubblica sulla base dei risultati del Censimento permanente della popolazione.

I vantaggi della nuova strategia censuaria

La nuova strategia censuaria si avvale non solo di dati rilevati direttamente sul campo. Grazie all’uso integrato di rilevazioni statistiche campionarie e di dati provenienti da fonti amministrative, il Censimento permanente è in grado di restituire annualmente informazioni che rappresentano l’intera popolazione, con il vantaggio di ridurre il disturbo statistico per le famiglie e diminuire il carico di lavoro per i Comuni che rappresentano il punto focale delle operazioni censuarie, nonché di contenere i costi di rilevazione.

Il coinvolgimento delle famiglie

Nella nuova strategia censuaria sono previste 2 modalità di rilevazione. Le famiglie che riceveranno una lettera intestata direttamente da Istat, con le informazioni per la compilazione del questionario, potranno compilare in modo autonomo il questionario online. Per le famiglie impossibilitate ad accedere ad Internet o che incontrano difficoltà nella compilazione verranno messi a disposizione anche altri canali di restituzione con il supporto degli Uffici Comunali.

Istat ha previsto che per ottenere il questionario compilato anche da coloro che non hanno risposto autonomamente, in una seconda fase, i rilevatori comunali si recheranno presso la famiglia stessa.

Le famiglie che, invece, troveranno affissa una locandina sul portone e una busta nella cassetta delle lettere con l’avviso che passerà un rilevatore/rilevatrice per realizzare l’intervista a casa, dovranno fissare un appuntamento per effettuare l’intervista.

Istat ha previsto un Numero verde a supporto delle famiglie, attivo nel periodo del censimento dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 21.00

800.188.802

Aderire è un obbligo di legge

L’Istat e l’ISPAT sono tenuti per legge a svolgere il censimento e per le famiglie è previsto l’obbligo di risposta fornendo i dati richiesti.

Sono previste sanzioni nel caso di violazione di tale obbligo

Le informazioni raccolte saranno trattate nel rispetto della normativa in materia di tutela del segreto statistico e di protezione dei dati personali. I risultati della rilevazione saranno diffusi in forma aggregata e pertanto non sarà possibile risalire ai soggetti cui si riferiscono i dati.

Le informazioni raccolte sono necessarie ai decisori pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune), alle imprese, alle associazioni di categoria, a enti e organismi, che le utilizzano per programmare in modo ragionato, pianificare attività e progetti, erogare servizi ai cittadini e monitorare politiche e interventi sul territorio.

Per chi volesse approfondire, ulteriori informazioni sul Censimento permanente della popolazione sono disponibili sul sito dell’Istat all’indirizzo

www.istat.it/it/censimenti-permanenti/popolazione-e-abitazioni



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136