Ad
a
Ad
Ad


Omicidio Ziliani: Mirto Milani, Paola e Silvia Zani davanti al Gup

lunedì, 27 giugno 2022

Brescia – Udienza preliminare nei confronti di Mirto Milani e delle sorelle Paola e Silvia Zani, figlie dell’ex vigilessa di Temù (Brescia), Laura Ziliani, uccisa l‘8 maggio di un anno fa. I tre devono rispondere davanti al giudice delle udienze preliminari del tribunale di Brescia, Gaia Sorrentino, di omicidio volontario e occultamento di cadavere. La Procura di Brescia ha chiesto il rinvio a giudizio dei tre.

Laura Ziliani (nella foto), 55 anni, di Temù, venne uccisa l’8 maggio 2021 nel paese dell’alta Valle Camonica, quindi sepolta vicino al fiume Oglio, dove il cadavere è stato ritrovato tre mesi dopo. I tre sono stati arrestati dai carabinieri di Ponte di Legno e della Compagnia di Breno lo scorso 24 settembre: le due sorelle Paola e Silvia Zani, figlie della vittima, sono rinchiuse nel carcere Verziano di Brescia, mentre Mirto Milani è detenuto a Canton Mombello. Oggi i tre sono giunti in tribunale a Brescia per l’udienza preliminare attorno alle 9, hanno seguito l’udienza, dove sono state affrontate le questioni preliminari e la costituzione di parte civile della terza figlia di Laura Ziliani, della mamma e dei fratelli della vittima. L’udienza è stata aggiornata dal Gup Gaia Sorrentino a lunedì prossimo, 4 giugno.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136