Ad

w

Ad
Ad


Trento: consulenza sull’idroelettrico, interrogazione del consigliere provinciale Degasperi

domenica, 29 novembre 2020

Trento – Interrogazione del consigliere provinciale Filippo Degasperi (Onda Civica) sulla consulenza di uno studio milanese per il futuro dell’idroelettrico.

Filippo Degasperi - Onda CivicaIl testo: “Con determinazione 35 del dirigente in data 5 giugno 2019, l’Agenzia risorse idriche ed energia prendeva atto dell’avvenuta aggiudicazione allo studio legale e tributario CBA con sede in Milano, Galleria San Carlo 6, della consulenza per individuare il percorso più idoneo per procedere alla riassegnazione delle grandi derivazioni a scopo idroelettrico in scadenza a fine 2022 dietro un corrispettivo di euro 168.822,48.

Con lo stesso atto si autorizzava altresì CBA ad affidare in subappalto alcune attività specifiche inserite a capitolato allo studio Benedetti, Rossi & partners corporate, finance advisors, sempre con sede in Milano;

posto che
– l’attuale esame in commissione e la prossima calendarizzazione in Consiglio provinciale del ddl 17 gennaio 2020, n. 49/XVI si propone di disciplinare proprio la riassegnazione di concessioni di grandi derivazioni d’acqua a scopo idroelettrico;
– nella relazione illustrativa al ddl n. 49 è dichiarato il preciso obiettivo di definire un quadro normativo necessario alla Provincia per individuare i nuovi concessionari, per pervenire ad una nuova disciplina provinciale che rafforzi la competenza legislativa già attribuita alla Provincia;
Tutto ciò premesso si interroga il Presidente della Provincia per conoscere
1. se il ddl 49/XVI è stato scritto dagli studi professionali sopra citati;
2. se è stata effettuata una ricognizione circa la disponibilità tra il personale della Provincia, delle società collegate e dei suoi enti delle competenze necessarie ed eventualmente da parte di chi e con quale esito;
3. quali sono le risultanze della consulenza citata in premessa;
4. copia di ogni documento elaborato dai consulenti citati in premessa;
5. se sono stati pagati i corrispettivi; in caso positivo copia delle fatture e degli avvenuti pagamenti”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136