Ad
Ad


Rimosse le scritte sui muri di Trento

lunedì, 29 novembre 2021

Trento – “Scritte sui muri di Trento: ormai si è toccato il fondo!”. Il gruppo consiliare comunale di Fratelli d’Italia, coadiuvato da alcuni militanti del partito, ha provveduto alla cancellazione di alcune scritte vergognose realizzate nella notte sui muri del liceo Coreutico Bonporti in via Ferruccio Francesco, proprio davanti alle scuole equiparate dell’Infanzia A.Tambosi. Droga ai bimbi“, la scritta rimossa dalla parete dell’edificio.

“Riteniamo tale episodio di una gravità inaudita, uno sfregio totale al rispetto dei più piccoli, di tutti i cittadini e della nostra città. I muri del centro storico, sono diventati oramai un ricettacolo di scritte ingiuriose di ogni tipo, contro le Istituzioni, le Forze dell’Ordine e ogni cosa rappresenti i valori fondanti e imprescindibili della nostra società, proprio come in questo caso con la tutela dei bambini.

Ci siamo confrontati più volte con l’Amministrazione Comunale su questo problema, ma nulla è stato fatto se non qualche cancellazione sporadica a carico della collettività.

E’ ora di dire basta, è ora di mettere in campo provvedimenti concreti al fine di restituire dignità e decoro alla nostra città! Siamo pronti a ripetere questo gesto sopperendo alle mancanze dell’Amministrazione Comunale, qualora si verificassero ulteriori episodi di pari gravità”, gruppo consiliare comunale Fratelli d’Italia-An.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136