Ad
a
Ad
Ad


Montisola: il Comune raddoppia la tassa di sbarco

venerdì, 21 gennaio 2022

Montisola – Tassa di sbarco portata a 1,50 euro. L’amministrazione comunale di Montisola (Brescia) ha aumentato la tassa di sbarco, istituita nel luglio 2015. A sei anni dalla sua istituzione e dopo aver macinato enormi introiti, 322mila euro nel 2021 e quasi un milione e mezzo di euro complessivamente, la tassa di sbarco dal 1° aprile 2022 è stata raddoppiata. Le risorse sono state utilizzate per opere pubbliche, ad esempio il nuovo parco giochi alle “Ere”, la sistemazione di qualche sentiero e i nuovi guard-rail, quindi per la manutenzione e la pulizia dei sentieri.
“Dal Comune – spiega Dario Balotta, presidente del circolo Legambiente Basso Sebino – ci si aspetta anche proposte innovative, come l’adozione di un fondo incentivante per l’acquisto di bici o motorini elettrici, per ridurre l’inquinamento e il rumore sulle strade, oppure la creazione di una “comunità energetica” per fornire l’elettricità pulita alle famiglie come vorrebbe la transizione ecologica. Non è più rinviabile il problema dell’accesso a Monte Isola che, traendo vantaggio turistico ed economico dall’enorme presenza di visitatori, lascia però pesanti ricadute negative (traffico, inquinamento e rifiuti) sui comuni di Sulzano, Iseo e Sale Marasino che fanno da parcheggio spesso selvaggio per le auto dei visitatori. Serve un incontro tra i Comuni affinché una parte delle ricadute negative sulla terra ferma sia a carico del comune di Monte Isola”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136