Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Astronauti esplorano la gola del GEOPARC Bletterbach, partner ESA

Aldino (Bolzano) - Astronauti si preparano all‘esplorazione lunare. Dal 2016 l’Agenzia Spaziale Europea ha dotato dieci astronauti e astronaute di tre agenzie spaziali del bagaglio di conoscenze e competenze fondamentali in campo geologico necessarie per l’esplorazione lunare – al cratere meteorico di Ries in Germania, sull’isola vulcanica spagnola di Lanzarote, ai fiordi norvegesi di Lofoten e nel GEOPARC Bletterbach in Alto Adige.


Dopo cinque edizioni dell'addestramento PANGAEA, l’ESA ha condiviso le sue esperienze maturate in forma di una pubblicazione scientifica. “Ci auguriamo che questa pubblicazione possa essere utile ad altre agenzie spaziali coinvolte nell’addestramento per future missioni planetarie e per promuovere un’ulteriore cooperazione internazionale”, dichiara Samuel Payler, Coordinatore dell’Addestramento di PANGAEA (nellle foto @ Esa).


Preparazioni per l’esplorazione lunare


È con il programma Artemis, che la NASA pianifica in stretta collaborazione con dei partner internazionali di atterrare sulla luna per la prima volta dopo Apollo 17. Sono previste delle spedizioni geologiche per l’esplorazione della superficie lunare.

Con il programma PANGAEA, gli astronauti si preparano a questa missione, tra l’altro nel patrimonio UNESCO Dolomiti Bletterbach ad Aldino (Bolzano). La somiglianza dei luoghi scelti per l’addestramento con la strutura geologica lunare e marziana lo rende ancora più realistico.


Astronauti diventano scienziati sul campo


I futuri e le future moonwalker saranno sottoposti alla costante pressione di dover prendere decisioni scientifiche oculate in breve tempo. Si tratta per esempio di decidere quali campioni rocciosi portare sulla terra. “Non vogliamo che agiscano come robot, ma che diventino scienziati e scienziate sul campo davvero esperti. Li addestriamo a proseguire nell’esplorazione e a prendere decisioni con il supporto di un team scientifico remoto”, racconta Matteo Massironi, Geologo Planetario e Istruttore di PANGAEA. “Il nostro intento è fornire un addestramento utile per preparare gli astronauti e le astronaute alla missione della NASA mirata alla costruzione di Artemis”, aggiunge Francesco Sauro, Direttore del Corso di PANGAEA.


“Siamo molto fieri che il GEOPARC Bletterbach è diventato un partner provato ell’ESA e siamo sempre contenti, quando gli astronauti stanno esplorando la gola con il loro corso d’addestramento”, dice il presidente del GEOPARC Bletterbach Peter Daldos - “È un lato poco conosciuto della gola del Bletterbach, che tanti dei nostri visitatori non si aspettano, rende curiosi e sottolinea l’unicità del nostro territorio.”

Ultimo aggiornamento: 03/02/2023 00:00:08
POTREBBE INTERESSARTI
Predazzo (Trento) - Sono otto le offerte per la realizzazione del padiglione Musto del Villaggio olimpico presso la...
Il programma degli appuntamenti che danno voce alle imprese e istituzioni locali della provincia
Edolo (Brescia) - Doppio appuntamento per il Polo Unimont, uno a Edolo e l'altro a Roma. Il primo è in calendario domani...
E' la decana del Sebino, mitragliata nel 1944 con i simboli e le chiodature rimaste fino ad oggi
Nuova impresa del gestore del rifugio Mantova al Vioz
ULTIME NOTIZIE
Già presentato, assumerà il ruolo il prossimo 1 giugno
Passo Brocon (Trento) - Grande attesa per la 17a tappa del Giro d’Italia che avrà il suo epilogo ai 1616 metri sul...
Il 38enne milanese con altri tre amici era salito dalla Diavolezza