Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-
Giovedì, 1 ottobre 2020

Alto Adige, Turismo: dai mercatini di Natale allo sci, richieste misure transfrontaliere uniformi

Bolzano - Videoconferenza tra i responsabili politici del settore turistico austriaci, germanici, svizzeri e altoatesini. Si cercano misure di sicurezza uniforme.


Su invito della ministra federale austriaco dell'agricoltura, delle Regioni e del turismo, Elisabeth Köstinger, i vertici politici nel settore turistico di Germania, Austria, Svizzera e Alto Adige hanno discusso ieri di turismo invernale sicuro. Erano presenti il ??governatore provinciale Haslauer (Salisburgo) dell'Austria e rappresentanti del Tirolo, del Vorarlberg e della Carinzia. Hanno aderito il ministro germanico Aiwanger, il viceministro della giustizia del Baden-Wuerttemberg, i membri del governo della Svizzera e l’assessore al turismo altoatesino.

Lo scopo della videoconferenza era quello di gettare uno sguardo sulla prossima stagione invernale e di scambiare idee.


Dopo la relazione della ministra Köstinger sulla normativa austriaca relativa al turismo invernale sono stati affrontati diversi temi. È stato concordato che i mercatini di Natale possono essere tenuti a seconda dell’evolversi della situazione della pandemia da Coronavirus e nel rispetto delle misure di sicurezza. Un altro argomento era l'obbligo di registrazione quando si entra in ristoranti e bar. La Germania e la Svizzera lo hanno introdotto e hanno riferito gli esiti di questa misura che è stata anche accettata da parte dei cittadini. All'ordine del giorno c'erano anche le diverse normative sulla quarantena e gli “avvisi di viaggio” dei singoli paesi. In questo contesto, l'assessore altoatesino al turismo ha chiesto una soluzione uniforme: “Dobbiamo imparare da quanto è accaduto in primavera ed emanare norme sulla quarantena sui viaggi a livello europeo. C'è molta incertezza, e questo preoccupa la popolazione ed è particolarmente dannoso per il settore turistico”, ha affermato. Infine, è stato stabilito che i singoli partecipanti al meeting si consulteranno internamente e che si terranno nuovi momenti di confronto per arrivare a soluzioni condivise.

Ultimo aggiornamento: 01/10/2020 17:51:09
POTREBBE INTERESSARTI
Verrà utilizzato in Trentino Alto Adige e Triveneto
Desenzano dle Garda (Brescia) - L’ospedale di Desenzano ha recentemente aumentato l'offerta specialistica aprendo un...
Egna (Bolzano) - Le autorità competenti del Land Tirolo e delle Province Autonome di Trento e Bolzano hanno diffuso i...
ULTIME NOTIZIE
Livigno – Dopo Flora, fresca di riconferma del titolo Mondiale Junior di Big Air, vinto poche settimane fa proprio sulle...
Trento - "Carcere di Trento: a fare le spese del naufragio del progetto è il personale, Si verificano ormai con...
Andalo (Trento) - Ha preso il via oggi con l’allestimento e l’apertura del parco assistenza, con la consegna del...