Ad
Ad


“Almanacco” 2024, la pubblicazione sulla vitalità del “Grigioni Italiano”

venerdì, 17 novembre 2023

Valposchiavo – L’attesa è presto finita: la nuova edizione dell’“Almanacco del Grigioni Italiano” sta arrivando nelle case dei Grigioni italiani con una ricca proposta di contributi di diverso genere e alcune novità da scoprire e da provare.

Dopo più di un secolo di vita (siamo alla 106a edizione), l’“Almanacco” edito dalla Pro Grigioni Italiano è capace ancora di sorprendere e di trasmettere tutta la vitalità culturale, sociale, economica del Grigioni italiano, nonché storie di oggi e del passato, curiosità e brevi  approfondimenti su cosa è successo in quest’ultimo anno e cosa sta accadendo nei territori di Bregaglia, Val Calanca, Mesolcina e Valposchiavo.

Due sono principalmente le novità di quest’edizione. Le rubriche delle “Cronache regionali” e delle “Cronache grigionitaliane” offrono la possibilità di consultare in pillole le notizie dell’ultimo anno: una maniera di riprendere gli avvenimenti meritevoli di essere ricordati a distanza di mesi, ma anche alcune attività che hanno coinvolto le associazioni, le scuole e i gruppi che fanno vivere le nostre valli.

La seconda novità: l’”Almanacco” si evolve verso una fruizione digitale. In diversi articoli compaiono infatti codici QR che rimandano a contributi multimediali sul web. Si possono in questa maniera ascoltare canzoni, musiche e trasmissioni radiofoniche, vedere filmati o scoprire di più sul tema proposto attraverso approfondimenti mirati. Ci sarà quindi da divertirsi, sfogliando la pubblicazione, con in mano il proprio telefonino.

Presentazione in breve 

Come consuetudine, l’”Almanacco” è diviso in quattro parti: una parte generale e poi le parti dedicate rispettivamente – nell’ordine – a Bregaglia, Valposchiavo e Moesano. Nella parte generale, della quale si occupa Giovanni Ruatti, si parla del cambiamento di una pubblicazione che muta, degli eventi della Pro Grigioni Italiano e si dà il via alle “Interviste dell’Almanacco”. Ci si concentra inoltre sul mutamento climatico e su quanto questo influisca sui boschi. Ancora, si possono trovare diverse poesie e racconti, tra i quali un racconto illustrato per bambini intitolato «Polentina».

Nella sezione della Bregaglia, curata da Renata Giovanoli-Semadeni, si dà ampio spazio alla storia e ai festeggiamenti dei 50 anni dell’Associazione Calcio Bregaglia (1971-2021), avvenuti però nel 2022 a causa della chiusura pandemica. Si menziona il premio «Bio Grischun» assegnato alla Latteria Bregaglia e si fa il punto della situazione riguardo al marchio «Bregaglia». Ci sono inoltre diverse pagine inerenti a storie singolari e autentiche, come quella della tartaruga Igor che tenta la fuga dalla valle per tornarsene nella sua “patria”, Zurigo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136