Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


USCA e Continuità Assistenziale, le novità in Valtellina e Valle Camonica

venerdì, 30 ottobre 2020

Piamborno - Da lunedì scorso sono state raddoppiate le Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA) così ripartite sul territorio dell’ATS della Montagna: un medico destinato all’area di Sondrio/Alta Valtellina e un medico destinato alla copertura della zona Sondrio/Bassa Valtellina.

ats montagna asst valcamonicaDall’1 novembre saranno portate a tre le unità con sede a Sondrio ma destinate alla copertura dell’intero territorio del distretto Valtellina e Alto Lario. Sempre dall’1 novembre diventeranno due le USCA in servizio nel distretto della Valle Camonica, a quella già operativa e con sede a Pianborno se ne aggiungerà una con base a Pisogne.

Facendo il punto della situazione anche a fronte della ripresa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, nel solo mese di ottobre le USCA hanno eseguito complessivamente 151 uscite (31 in Alta Valtellina, 109 nella zona di Sondrio e 11 in quella di Pianborno).
Da aprile a settembre, invece, le USCA sono state attivate in totale 436 volte. Come è ormai noto fin dallo loro istituzione (aprile 2020) le USCA possono essere attivate solo su segnalazione del medico di medicina generale. Questo servizio è riservato a tutti i pazienti che necessitano di una visita domiciliare ed eventualmente di un tampone.

Buone notizie anche sul fronte del potenziamento del servizio di Continuità Assistenziale. Dalle 8 dell’1 novembre saranno, infatti, riattivate, con copertura dei turni sia diurni sia notturni, le postazioni di Chiesa in Valmalenco e di Sondalo. Si ricorda il numero unico 116117 per attivare la Continuità Assistenziale da parte dei cittadini.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136