Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Tamponi a domicilio, iniziativa della Comunità Montana di Valle Camonica

sabato, 24 ottobre 2020

Breno – La Comunità Montana di Valle Camonica pone massima attenzione all’emergenza Covid-19 ed ha avviato due iniziative a sostegno della prevenzione. L’assessorato alle Politiche Sociali della Comunità Montana, guidato da Ilario Sabbadini, con l’Asst Valcamonica sta seguendo l’evoluzione della situazione Covid-19 che vede una crescita di positivi e ricoveri negli ospedali della valle e sta mettendo a punto alcuni interventi.

Ilario Sabbadini - CortenoLa prima iniziativa – spiega l’assessore Ilario Sabbadini (nella foto) - è la lettera-appello alle famiglie che come Comunità Montana e sindaci della valle abbiamo inviato per richiamare alla responsabilità e a contenere il contagio. In quest’ottica abbiamo raccomandato ai genitori la massima collaborazione affinché i figli cambino programmi e rinuncino alla festa di Halloween”. “Abbiamo scelto questa strada, quello di appello alla responsabilità, più che di un provvedimento – continua Sabbadini - per coinvolgere le famiglie e far capire il momento che tutti stiamo vivendo”. 

E’ già operativa l’iniziativa dei tamponi a domicilio, con la Comunità Montana di Valle Camonica che ha stanziato 17.500 euro. “D’intesa con ASST - prosegue l’assessore Sabbadini - abbiamo previsto più di 600 tamponi a domicilio. ASST e i medici individueranno le necessità e questo tipo di intervento è sostenuto dalla Comunità Montana di Valle Camonica”.

Allo studio della Comunità Montana c’è anche una terza iniziativa, quella del trasporto delle persone per effettuare test e tamponi, il progetto è in fase di definizione e sarà operativo a breve.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136