Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Presentato il premio “Sandro Farisoglio per la Vallecamonica”

giovedì, 8 ottobre 2020

Breno – Il premio “Sandro Farisoglio per la Vallecamonica”, in ricordo dell’ex presidente della Comunità montana scomparso quasi nove mesi fa a soli quarant’anni, rimasto nei cuori di tutti i camuni.

farisoglioA cominciare dai suoi amici e dagli amministratori che, con lui, hanno percorso un tratto di strada. È per questo che la Comunità montana e il Bim hanno deciso di istituire il premio alla memoria “Sandro Farisoglio per la Valle Camonica”, con cadenza annuale. Il riconoscimento vuole onorare singoli cittadini, istituzioni, enti e rappresentanti della società civile e dell’associazionismo che si siano distinti, nei vari campi delle attività umane, per aver promosso i valori propri delle genti di montagna e per aver contribuito alla crescita del territorio e delle comunità della Vallecamonica, rendendone più alto il prestigio, e offrendo loro con disinteressata dedizione il proprio impegno personale e sociale.

Le candidature andranno presentate ogni anno entro il mese di giugno e il premio sarà assegnato, in occasione delle festività di fine anno, dal presidente pro-tempore della Comunità montana e del Bim in forma emblematica e solenne. Per le procedure viene nominato un apposito comitato dei designatori, presieduto dal presidente degli enti comprensoriali e composto dai presidenti delle assemblee e dai capigruppo assembleari. Ciascun membro potrà indicare un candidato, da consegnare alla segreteria del premio (istituita in segreteria di presidenza della Comunità montana), mentre il presidente del comitato può designare liberamente i propri nomi anche sulla scorta di indicazioni e segnalazioni pervenute nel corso di incontri e manifestazioni pubbliche. Il comitato analizza le candidature e assegna il premio, con scrutinio segreto, a un solo candidato, designato formalmente con successiva delibera della Giunta esecutiva della Comunità montana.

Da tempo stavamo pensando a come ricordare Sandro – dichiara il presidente in carica Sandro Bonomellie questo è uno dei modi che abbiamo individuato, non sarà l’unico. In questo modo ogni anno avremo l’occasione per ricordarlo ufficialmente attraverso l’agire meritorio e l’impegno positivo di cittadini o associazioni. La prima edizione sarà assegnata alla fine di quest’anno. Il premio prevede un titolo onorifico, cui potrebbe essere aggiunto un contributo economico o un beneficio di altra natura determinato dagli enti comprensoriali”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136