Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Medicina Generale, polo di Formazione per Valle Camonica e Valtellina: al via il secondo anno

venerdì, 2 ottobre 2020

Aprica – Inaugurazione ufficiale ad Aprica del secondo corso di formazione in medicina generale. Con il DG dell’ATS della Montagna c’erano il DG di ASST Valtellina e Alto Lario, Tommaso Saporito, Roberto Furloni dell’ASST Valcamonica, Tiziana Panzera, coordinatore didattico MMG e Alessandro Colombo, presidente di Polis. Dallo scorso anno, come è noto, l’ATS della Montagna, è diventata sede di Polo Formativo per il triennio 2018/2021.

atsUn’occasione per dare il benvenuto ai nuovi tirocinanti – ad oggi 17 effettivi ma la classe sarà di 21 – e per fare il punto della situazione e ringraziare gli iscritti al secondo anno che, loro malgrado, nel bel mezzo del loro anno accademico, si sono trovati alle prese niente meno che con una pandemia. I 19 tirocinanti  – ora al secondo anno – hanno potuto frequentare l’attività formativa in presenza fino a marzo 2020, successivamente attraverso video lezioni. 63 seminari, 34 tutor e 252 ore di percorso didattico hanno consentito ai 19 tirocinanti di portare a termine la loro formazione teorica. Non solo, dall’inizio dell’attività accademica sono state erogate più di 800 ore nei diversi reparti dell’ASST Valtellina e Valchiavenna e dell’ASST Valcamonica, dove hanno operato rispettivamente 10 e 9 aspiranti medici di medicina generale.

Nonostante l’emergenza sanitaria l’attività teorica è stata modificata e il tirocinio ospedaliero è stato sostituito da diverse attività a sostegno della difficile  situazione di quei mesi. I tirocinanti hanno apportato il loro apprezzabilissimo contributo assolvendo a compiti di sorveglianza epidemiologica, sostituendo MMG che nel frattempo si erano ammalati, lavorando nelle USCA o come medici di Continuità Assistenziale. Un battesimo davvero inaspettato e impegnativo per loro. Da luglio le lezioni sia teoriche sia pratiche sono riprese, consentendo anche l’inizio di un nuovo corso di formazione.

“Un augurio di buono studio e di buon lavoro a chi inizia il suo percorso triennale  – ha commentato il direttore generale, Lorella Cecconami, e un particolare ringraziamento ai tirocinanti giunti al secondo anno che nei mesi scorsi si sono spesi senza riserve contribuendo alla gestione dell’emergenza sanitaria nel territorio. Un particolare ringraziamento va anche alle due ASST  che ci aiutano e supportano per l’organizzazione dell’attività pratica del Polo Formativo”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136