Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Edolo: progetto giovani, grande partecipazione all’iniziativa delle Acli

mercoledì, 30 settembre 2020

Edolo – Grande partecipazione all’iniziativa delle Acli di Valle Camonica di sostegno al lavoro dei giovani camuni, che si è svolta presso l’agriturismo “Le Case di Farnera” a Edolo (Brescia). La cena di raccolta fondi per il progetto Acli ha colto nel segno, con una numerosa adesione, e il ricavato della serata è stato devoluto per sostenere i “Laboratori di Competenza”, un percorso di formazione presso un’azienda della Valle Camonica in cui i giovani diplomati potranno acquisire competenze specifiche richieste dal settore attraverso lo sviluppo di un progetto innovativo.

Le Case di Farnera 03 EdoloDurante la serata, che aveva l’obiettivo sensibilizzare la cittadinanza sul tema dell’occupazione giovanile in Valle Camonica, sono state presentate le proposte del progetto “Segni di Futuro”, cofinanziato da Fondazione Cariplo. Le Acli della Valle Camonica intendono promuovere nei prossimi mesi una serie di interventi per portare all’attenzione del dibattito la necessità di sostenere azioni e progetti rivolte ai giovani in cerca di occupazione. “La formazione e l’educazione delle nuove generazioni trova concretezza in attività e progetti capaci di coinvolgere le comunità locali a farsi responsabili delle persone in crescita e alla ricerca di un lavoro”, è stato il messaggio dei responsabili delle Acli di Valle Camonica .

L’obiettivo – come è stato ribadito nella serata di lunedì – è garantire ai giovani un futuro stabile, equo e sostenibile, degno di essere vissuto secondo le proprie aspirazioni. Le Acli intendono promuovere momenti di convivialità e discussione. L’agriturismo “Le Case di Farnera” è diventato in pochi mesi un punto di riferimento per incontri e cene di gruppi e associazioni.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136