Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Coronavirus in Valle Camonica, primo caso all’ospedale di Esine

lunedì, 2 marzo 2020

Esine – “Oggi è stato riscontrato, presso il Presidio Ospedaliero di Esine, il primo caso di tampone positivo per l’accertamento di SARS-CoV-2 (COVID-19). E’ programmato il trasferimento del paziente, secondo i vigenti protocolli operativi, presso l’unità operativa di malattie infettive di altro Presidio Ospedaliero“. Con questa nota, l’ASST della Valcamonica ufficializza il primo caso di coronavirus in Valle Camonica: si tratta di un 40enne dell’Alto Sebino che ha accusato alcuni sintomi influenzali che non sono stati smaltiti negli ultimi giorni prima della decisione di recarsi in ospedale per un controllo.

Esine - ospedale Valle Camonica GdvMISURE EMERGENZA CORONAVIRUS
Tra le misure extra dell’azienda ospedaliera in questo periodo, “sulla scorta di specifica richiesta di Regione Lombardia ed in spirito di fattiva collaborazione“, da oggi due medici di area internistica dell’ASST della Valcamonica assicurano una presenza giornaliera presso l’ASST di Cremona, al fine di supportare le esigenze di quel Presidio Ospedaliero. L’attività verrà prestata non a contatto con casi probabili e confermati di di SARS-CoV-2 (COVID-19), onde evitare il periodo di quarantena e rientrare in servizio presso l’ASST.

Secondo le indicazioni della Direzione Generale Welfare, l’ASST ha provveduto a richiedere al personale medico, infermieristico e operatore socio sanitario cessato dal servizio per pensionamento l’eventuale disponibilità a prestare la propria attività perdurando la situazione di emergenza. Sono state formulate richieste a 20 medici, 46 unità di personale inferimieristico e 6 OSS. Sono già state raccolte alcune disponibilità.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136