Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Acqua, Brescia nella top ten delle province ‘più gasate’

mercoledì, 26 agosto 2020

Brescia – Quanto si beve in Italia? Liscia o gasata? Da un’elaborazione effettuata da Sodastream, leader mondiale nella produzione e distribuzione di sistemi di gasatura domestica, emerge che nelle case degli italiani si beve tanto e si beve frizzante.

Su tutto il territorio nazionale sono quasi 38.000 i litri di acqua gasata consumati nell’ultimo anno pari a circa 76.000 bottiglie d’acqua riempite, per un totale di oltre 40.000 “pigiate” sul pulsante del gasatore per “frizzare” l’acqua uscita dal rubinetto.

Secondo la classifica delle province stilata da SodaStream, a Brescia nell’ultimo anno si è bevuto frizzante: 2.048 litri d’acqua gasata per l’esattezza, su un totale di 9.804 litri nell’intera regione. Tanto da farle guadagnare un posto nella TOP TEN delle province più frizzanti d’Italia – il 90% delle quali si trova nel centro nord Italia. Subito dopo Brescia si trovano Bergamo ottava con 1.900 litri e nona PesaroUrbino con 1.832 litri.

Entrando nel dettaglio della città di Brescia e della sua provincia, sono state riempite oltre 4.096 bottiglie per un totale di 2.660 “pigiate” sul pulsante del gasatore per “frizzare” l’acqua del rubinetto.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136