Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


“Viviamo l’acqua”, da Pejo il messaggio di Nadia Fanchini per l’idroterapia

domenica, 7 luglio 2019

Pejo – Le Olimpiadi Milano-Cortina 2016 possono rappresentare una straordinaria occasione per riscoprire uno strumento essenziale per chi si allena in montagna, o deve recuperare un infortunio: l’idroterapia. L’auspicio viene dagli esperti fisioterapisti e allenatori della nazionale italiana di sci femminile, intervenuti nella giornata conclusiva dell’ottava edizione di Viviamo l’acqua 2019. viviamoIl Comune di Peio e le Terme di Pejo hanno ospitato ieri la campionessa italiana di sci alpino Nadia Fanchini, Andrea Panzeri, presidente della Commissione medica FISI, a Matteo Guadagnini, capo allenatori squadra femminile italiana di sci alpino e Luca Scarian, preparatore atletico nazionale italiana discesisti. “In questi anni di carriera ho subito 9 infortuni” – ha dichiarato la campionessa Nadia Fanchini – “l’acqua è stata è un elemento fondamentale del mio recupero. L’acqua favorisce il drenaggio, essenziale per riprendersi da qualsiasi trauma.”



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136