QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Fusione, Referendum consultivi in Trentino: tutti i risultati Comune per Comune

domenica, 22 maggio 2016

Caldes - 11 processi di fusione che interessano 33 comuni ed oltre 40 mila elettori. Questi i numeri dei referendum consultivi in Trentino oggi. Complessivamente gli elettori sono 37.324 a cui si aggiungono 3.177 elettori residenti all’estero. Coinvolte anche Val di Sole e Val di Non.Urna-Referendum trentino fusioni

I referendum riguardano l’istituzione, tramite fusione o aggregazione, dei seguenti nuovi comuni:

Malè Val di Sole: Caldes, Cavizzana, Croviana, Malè, Terzolas
Cavalese Castello-Molina di Fiemme: Castello-Molina di Fiemme, Cavalese
Ville di Fiemme: Carano, Daiano, Varena
Alta Val di Non: Castelfondo, Fondo, Malosco, Ruffrè-Mendola
Dro Drena: Drena, Dro
Terre d’Adige: Nave San Rocco, Zambana
Predaia: Predaia, Sfruz
San Michele all’Adige: Faedo, San Michele all’Adige
Tesero Panchià: Panchià, Tesero
Maddalene: Bresimo, Cis, Livo, Rumo
Novella: Brez, Cagnò, Cloz, Revò, Romallo

I referendum hanno avuto luogo tutti nella giornata di oggi, domenica 22 maggio, dalle ore 8.00 alle ore 21.00. Affinché il referendum sia valido, occorre che in ogni comune partecipi almeno il 40% degli aventi diritto al voto e le fusioni saranno possibili se in ogni comune i voti favorevoli saranno la maggioranza di quelli validamente espressi.

Gli elettori residenti all’estero, pur avendo diritto al voto, non saranno computati per la determinazione del numero dei votanti necessario per la validità del referendum. Lo spoglio delle schede avviene alla chiusura dei seggi.

Di seguito i dati sull’affluenza alle ore 21 Comune per Comune e i risultati.

CASTELFONDO – FONDO – MALOSCO – RUFFRÈ-MENDOLA (Alta Val di Non)
Castelfondo 303 su 465 (65,16%) vince il sì col 73%
Fondo 586 su 1066 (55,07%) vince il sì col 96%
Malosco 206 su 309 (66,67%) vince il sì col 77%
Ruffrè-Mendola 232 su 343 (67,64%) vince il no col 50,66%

FAEDO – SAN MICHELE ALL’ADIGE (San Michele all’Adige)
Faedo 390 su 480 (81,25%)  - vince il sì col 51,16%
San Michele all’Adige 911 su 2124 (42,89%) – vince il sì col 91, 72%

CASTELLO-MOLINA DI FIEMME – CAVALESE (Cavalese Castello Molina di Fiemme) NO QUORUM
Castello-Molina di Fiemme 842 su 1785 (47,17%) – sì al 51,14%
Cavalese 916 su 3051 (30%) – sì al 59,27%

DRENA – DRO (Dro Drena) NO QUORUM
Drena 296 su 455 (65,05%) – sì al 64%
Dro 1339 su 3623 (36,96%) – sì all’87%

BRESIMO – CIS – LIVO – RUMO (Maddalene)
Bresimo  174 su 211 (82,46%) – vince il no col 65,52%
Cis 193 su 238 (81,09%) – vince il sì col 61,24%
Livo 463 su 636 (72,80%) – vince il sì col 83,84%
Rumo 510 su 622 (81,99%) - vince il no col 78,04%

CALDES – CAVIZZANA – CROVIANA – MALÈ – TERZOLAS (Malè Alta Val di Sole)
Caldes 502 su 826 (60,77%) – vince il sì col 52,22%
Cavizzana 136 su 199 (68,34 %) – vince il no col 55%
Croviana 373 su 513 (72,71%) - vince il no col 55%
Malè 807 su 1594 (50,63%) – vince il sì col 90,72%
Terzolas 393 su 493 (79,72%) – vince il sì col 58%

BREZ – CAGNÒ – CLOZ – REVÒ – ROMALLO (Novella)
Brez 331 su 567 (58,38%) – vince il sì col 54,43%
Cagnò 153 su 274 (55,84%) – vince il sì col 76,82%
Cloz 330 su 513 (64,33%) – vince il sì col 61,89%
Revò 629 su 976 (64,45%) – vince il sì col 58,52%
Romallo 301 su 473 (63,64%) – vince il sì col  67,34%

PREDAIA – SFRUZ (Predaia) NO QUORUM
Predaia 1625 su 4882 (33,29%) – sì al 91%
Sfruz 212 su 261 (81,23%) – sì al 54,29%

NAVE SAN ROCCO – ZAMBANA (Terre d’Adige)
Nave San Rocco 617 su 1026 (60,14%) - vince il sì con l’82,24%
Zambana 603 su 1278 (47,18%) - vince il sì col 76,43%

PANCHIÀ – TESERO (Tesero Panchià) NO QUORUM
Panchià 370 su 644 (57,45%) – sì al 58%
Tesero 778 sy 2205 (35,28%) – sì all’83%

CARANO – DAIANO – VARENA (Ville di Fiemme)
Carano 438 su 827 (52,96%) – vince il sì col 73,90%
Daiano 307 su 528 (58,14%) – vince il sì col 92,78%
Varena 417 su 660 (63,18%) – vince il sì con l’84,71%


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136