Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Alta Val di Non, nell’estate 2020 la Caccia al Tesoro 4.0 delle Pro loco

domenica, 12 luglio 2020

Fondo – Le Pro loco dell’Alta Val di Non sono vive: in questa strana estate in tempo di pandemia, dove tutto sembra sospeso in attesa di quello che è o che potrà essere, le Pro loco dell’Alta Val di Non hanno deciso di esserci comunque e di non far mancare la propria importante presenza.

bussolaI direttivi hanno comunicato l’annullamento di tutte le manifestazioni che avrebbero potenzialmente potuto determinare assembramenti e rischi per i volontari e per le comunità. E’ stata organizzata un’itinerante “Caccia al tesoro 4.0” per proporre un’animazione e al contempo per stimolare turisti e, perché no, anche residenti, a riscoprire luoghi nascosti e particolari del territorio dell’Alta Valle di Non. Un percorso a enigmi che sarà possibile fare per tutta l’estate dedicato a tutte le età che condurrà agli angoli più nascosti e misteriosi del territorio. Basta avere uno smartphone o una macchina fotografica per un bel selfie nelle tappe per poter conquistare il tesoro.

L’invito a partecipare è esteso a tutti. Il tesoro è la caccia stessa: ogni passo, ogni tratto di percorso potrà infatti offrire a tutti la possibilità di aprire uno scrigno di ambiente, arte, natura e memoria mai finora conosciuti.

Per ogni dettaglio il numero da contattare è 0463 830180 dal lunedì al venerdì oppure 0463 880088 il sabato. Gli uffici Pro loco aperti di Cavareno, Fondo e Romeno sono a disposizione. Per partecipare, scrivere una e-mail con oggetto ‘Partecipo’ a altavaldinon.cacciaaltesoro@gmail.com. In questo modo si riceverà la mappa e l’indizio per la prima tappa.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136