QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Presena, solo i teli geotessili ‘salvano’ il ghiacciaio. Delpero: “Paghiamo le scarse nevicate”

martedì, 22 agosto 2017

Passo Tonale – Il ghiacciaio Presena si è ridotto e soli i teli geotessili posizionati a metà giugno hanno salvato una parte di quel ghiacciaio che fino agli anni Ottanta era meta dello sci estivo. Il Presena, al pari dello Stelvio (è stata rinviata di una settimana la ripresa dello sci al Livrio) e dei ghiacciai alpini soffrono le alte temperature estive e la carenza di nevicate in autunno e inverno.

Ne ha parlato Giacinto Delpero (nel video), presidente della Carosello, società che gestisce impianti di risalita al Tonale e al Presena: “Quest’estate – spiega Giacinto Delpero – stiamo pagando la carenza di nevicate negli ultimi due inverni: ci mancano mediamente 20 metri di neve. A questo si aggiungono le alte temperature per quasi due mesi sopra lo zero termico”.

I teli geotessili proteggono centocinquantamila metri quadrati di ghiaccio, mentre il resto della conca a cavallo tra Lombardia e Trentino è peggiorato nelle ultime settimane e sono rimasti soli sassi e morene e i nevai sono spariti. ”La speranza – conclude Giacinto Delpero – è che in autunno arrivino perturbazioni cariche di piogge nel fondovalle e nevicate in quota, così da cambiare rotta rispetto alla tendenza delle ultime due annate”. (Nella foto il ghiacciaio Presena – agosto 2017).ghiacciaio Presena 2017

GLI ALTRI GHIACCIAI – Anche al Mandrone e al Pian di Neve il ghiacciaio è calato rispetto agli scorsi anni, mentre il grande ghiacciaio dei Forni, in Valfuva, si è spaccato in tre ghiacciai più piccoli, uno vallivo e due montani, con un collasso continuo del suo settore inferiore: una situazione che gli esperti ritenevano impensabile qualche decennio fa. Il glaciologo Claudio Smiraglia, professore ordinario presso il dipartimento di Scienze della terra dell’università degli Studi di Milano, sta effettuando un nuovo monitoraggio e dei ghiacciai delle Alpi centrali. In autunno sarà svelata la situazione generale.

VIDEO


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136