QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Passo Tonale: 90 ricercatori universitaria da tutto il mondo per la Winter School

giovedì, 19 gennaio 2017

Passo Tonale – Coniugare ricerca scientifica e divertimento? È la Winter School del Passo Tonale che vede impegnati 90 tra professori e studenti da tutto il mondo per una settimana all’insegna della ricerca scientifica senza dimenticarsi delle vicine piste da sci. Un evento prestigioso che si svolge per la prima volta in Italia dopo Norvegia, Austria e Francia, grazie alla collaborazione tra le università norvegesi NTNU (Norwegian University of Science and Technology), CenSes (Centre for Sustainable Energy Studies), NHH (Norwegian School of Economics) e l’Università degli Studi di Bergamo.uni

L’edizione italiana della Winter School è stata organizzata dalla professoressa Francesca Maggioni dell’Università di Bergamo che si occupa anche di una parte dei corsi, insieme a colleghi norvegesi. I professori invitati a tenere le lezioni  provengono da atenei di Norvegia, Austria, Francia, Stati Uniti e Nuova Zelanda. Gli studenti provengono da tutto il mondo, inclusi Stati Uniti, Nuova Zelanda e Corea; sono impegnati 6 ore e mezza al giorno con le lezioni nella cornice dell’Hotel Delle Alpi del Passo Tonale, e hanno 4 ore libere per potersi divertire sulle piste del comprensorio Pontedilegno-Tonale.

Sono felice di essere qui in compagnia di 10 colleghi tra i più quotati nel campo dell’ottimizzazione stocastica in condizioni di incertezza – spiega il professor Asgeir Tomasgard della NTNU –. Stiamo approfondendo un programma accademico estremamente affascinante in un contesto bellissimo e i benefici sono davvero molti: è una occasione per conoscerci, confrontare punti di vista diversi e divertirci insieme sugli sci”.

Siamo onorati di essere stati scelti da università così prestigiose che confermano il respiro internazionale della nostra destinazione – spiega Federico Frigieri, direttore del Consorzio Adamello Ski e un ringraziamento particolare alla professoressa Maggioni e all’Università di Bergamo per aver favorito questa collaborazione”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136