Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Trento: sanzioni della Polizia locale, uomo giustifica visita a casa di montagna per verificare eventuale furto di legna

lunedì, 4 maggio 2020

Trento – Trento – Anche nel ponte del 1° maggio sono proseguite le attività di controllo della Polizia Locale di Trento – Monte Bondone sul rispetto delle disposizioni finalizzate al contenimento della diffusione dell’epidemia da coronavirus.

Tra i casi segnalati, tre persone non conviventi, a bordo dello stesso veicolo, sono state sanzionate in quanto circolavano senza un giustificato motivo. E’ stata elevata violazione ad una persona che ha effettuato la spesa non nelle vicinanze di casa e nemmeno nel tragitto casa-lavoro, come previsto dall’ordinanza provinciale del 25 aprile. Mentre una persona si è giustificata dichiarando di essere andata a verificare che nella casa di montagna non gli avessero rubato la legna.

Sono state effettuate verifiche anche sugli esercizi pubblici senza riscontrare irregolarità. In occasione del mercato del giovedì è stato effettuato un controllo mirato sugli accessi dell’utenza nell’area di vendita, tutto regolare.

Continuano in collaborazione con il gruppo ANA il controllo dei parchi pubblici e delle aree verdi del capoluogo. Nessuna violazione elevata.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136