Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Lagorai, intervento di soccorso ai laghi di Colbricon

lunedì, 10 agosto 2020

Lagorai - Intervento in soccorso di un escursionista lombardo del 1943, scivolato per un’ottantina di metri lungo un pendio ripido di ghiaioni a una quota di circa 2.000 m.s.l.m. L’uomo stava percorrendo il sentiero che dai laghi Colbricon porta a Malga Ces quando ha perso l’equilibrio ed è scivolato lungo il pendio sbattendo la testa e procurandosi diverse escoriazioni. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 13.30 da parte dei compagni di escursione.

elisoccorsoIl coordinatore dell’Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha fatto sbarcare sull’infortunato il Tecnico di elisoccorso e l’equipe medica. L’uomo è stato stabilizzato, imbarellato e recuperato a bordo dell’elicottero con il verricello per il trasferimento all’ospedale Santa Chiara di Trento.

In contemporanea si è svolto un altro intervento che ha visto impegnati gli operatori della Stazione San Martino di Castrozza in soccorso di una persona che si è sentita poco bene sul sentiero nei pressi del rifugio Rosetta (gruppo Pale di San Martino). La donna è stata raggiunta dai soccorritori e portata con la barella portantina fino agli impianti di risalita. Nel frattempo le sue condizioni sono migliorate ed è quindi rientrata a valle in autonomia insieme al marito.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136