Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Gardone Val Trompia: i carabinieri arrestano rapinatore 52enne di Nave. Ricercato il complice

sabato, 22 aprile 2017

Gardone Val Trompia  - I carabinieri arrestano un italiano ritenuto responsabile di due rapine ad esercizi commerciali. Il complice, italiano, è attivamente ricercato. A conclusione di specifica attività investigativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Gardone Val Trompia, hanno tratto in arresto a Nave (Brescia), in ottemperanza all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Brescia, un 52enne censurato che insieme ad un 31enne, attualmente irreperibile all’estero e destinatario dello stesso provvedimento, è ritenuto responsabile delle rapine ai danni dell’esercizio commerciale “Tigotà” e della Tabaccheria “C’è di tutto” situati in Concesio, avvenute a maggio dello scorso anno. I due uomini, travisati da caschi e sotto la minaccia di coltelli e pistole, si sono appropriati di 4000 euro circa e diverse stecche di sigarette e monili in argento.

CARABINIERI LARGENell’ambito dello stesso procedimento è stata denunciata a piede libero anche una 44enne, censurata, all’epoca dei fatti compagna del 31enne, la quale avrebbe fornito supporto logistico per la commissione delle rapine.

Nel corso delle perquisizioni eseguite sono stati rinvenuti i caschi ed i capi di abbigliamento indossati durante le rapine ed è stato individuato il ciclomotore di proprietà della complice denunciata.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136