Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento: si dimette l’assessore Zanella, il sindaco Ianeselli chiede scusa ai cittadini

lunedì, 23 novembre 2020

Trento – L’assessore Zanella si è dimesso, il sindaco di Trento: “Adesso rilanciamo sul programma per difendere la credibilità dell’istituzione comunale. Chiedo scusa ai cittadini. Gli elettori ci hanno chiesto di fare la tramvia, non un rimpasto di Giunta”. Entro poche ore la nomina nel nuovo assessore.

“ORA IL RILANCIO”
“Adesso rilanciamo sul programma per difendere la credibilità dell’istituzione comunale”. Il sindaco Franco Ianeselli, nella consueta conferenza stampa post Giunta del lunedì, è andato oltre le dimissioni, improvvise e inaspettate, di Paolo Zanella, assessore alla transizione ecologica e alla mobilità, spostando l’attenzione sulla necessità di dare sostanza e concretezza alle linee programmatiche depositate in consiglio comunale venerdì scorso. “Gli elettori non ci hanno chiesto di fare un rimpasto di Giunta a meno di sessanta giorni dall’insediamento, ci hanno chiesto di fare la tramvia e di lavorare a una mobilità diversa – ha spiegato non senza amarezza il primo cittadino – No, non vedo nessun problema con la maggioranza, perché sui valori e sui contenuti c’è condivisione”.

Prima di riportare l’attenzione sul programma, di cui la mobilità sostenibile e la transizione ecologica rappresentano uno dei nodi qualificanti, il sindaco ha così ripercorso la vicenda delle dimissioni dell’assessore: “Il giorno della presentazione della Giunta avevo detto: Paolo Zanella vi stupirà. In effetti Zanella ci ha stupito. Abbiamo preso atto della sua decisione di passare in consiglio provinciale, una decisione che ci è stata comunicata a cose fatte. In una delle prime sedute di Giunta, avevamo convenuto sul fatto di essere una squadra unita, capace di spogliarsi della casacca delle forze politiche di appartenenza. Così non è avvenuto. In Futura c’è stata una settimana di discussione riservata sulle dimissioni dell’assessore. E, quando qualcuno ha chiesto se non era il caso di informare il sindaco, è stato risposto che non serviva”.

Ha proseguito Ianeselli: “Chiedo scusa ai cittadini. Perché avevamo fatto una promessa: chi si candida in Comune lo fa per restarci. Detto questo, ora le cose vanno gestite con lucidità dicendo quali sono le nostre priorità. Abbiamo fatto il punto stamattina, ora bisogna rilanciare”.

A margine della conferenza stampa, il sindaco ha assicurato che la nomina del nuovo assessore avverrà nel giro di poche ore e comunque dopo il confronto con i capigruppo e con le forze politiche di maggioranza previsto in serata.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136