Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento, il candidato sindaco Marcello Carli ha visitato il bocciodromo del “G.S. Canova

martedì, 8 settembre 2020

Trento – Il candidato sindaco Marcello Carli ha visitato il bocciodromo del “G.S. Canova” con i rappresentanti di Agire: “Va sostenuta una realtà che ha un’importante ruolo sociale”. Marcello Carli ha visitato la struttura del bocciodromo del Gruppo Sportivo Canova, su invito dei candidati di Agire per il Trentino Alfonso Larentis e Matteo Rigotti, che da tempo seguono le vicende della società, e con la presenza alla serata anche della candidata Patrizia Daprà. Non molti sanno che il G.S. Canova ha raggiunto i massimi livelli nella pratica sportiva delle bocce, portando il nome di Trento in tutta Italia con i campionati di serie A, ma anche a livello internazionale affermandosi con vittorie all’estero.

Trento - Carli - incontro GS Canova 1Il candidato sindaco Marcello Carli ha chiesto che fossero i membri del Gruppo Sportivo a raccontare la loro storia e le problematiche della loro associazione, così la serata è stata l’occasione per ripercorrere le tappe fondamentali di una società sportiva che dagli anni ‘80 ad oggi ha visto picchi di oltre 200 iscritti ed è tuttora un punto riferimento per gli appassionati di questo bellissimo sport, nonché centro di incontro e socializzazione in una periferia che poco altro ha da offrire. I principali problemi riguardano la difficoltà a reperire le risorse per portare avanti l’attività, basti pensare che l’associazione, che gestisce una struttura di proprietà comunale, si trova a pagare migliaia di euro all’anno di affitto, per ricevere invece qualche centinaio di euro per la propria attività sportiva. A questo si somma l’impossibilità di programmare qualunque attività, a causa di contributi che a livello provinciale prima vengono promessi a parole per poi essere dimezzati o negati, e sponsorizzazioni che si sono ridotte all’osso.

Trento - Carli - incontro GS Canova 2Carli ha presentato la sua visione di Trento, con la ferma volontà di rimettere in moto la città dopo decenni di immobilismo, nell’ambito sportivo realizzando la cittadella dello sport a Trento sud, con lo spostamento rimandato negli anni dello stadio Briamasco e creando un luogo di riferimento per tutti gli sport. In riferimento al gruppo di Canova il candidato Sindaco ha evidenziato la necessità di dare sostegno al gruppo sia da un punto di vista logistico, con la messa in sicurezza della struttura anche nei confronti delle attività illecite che avvengono all’esterno (spaccio e degrado ormai quotidiano, nell’adiacente parco), del quale il Gruppo Sportivo è l’unico deterrente rimasto, sia puntando alla valorizzazione di una realtà che, seppur nell’ambito di uno sport considerato “minore”, porta il nome di Trento in tutto il Paese. Carli ha evidenziato inoltre la funzione sociale e “sanitaria” della pratica delle bocce, andando infatti a intercettare una fascia di popolazione che altrimenti avrebbe pochi riferimenti e contribuendo a garantire uno stile di vita attivo e sano.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136