Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Sondrio, diagnosi e cura dei tumori: a dicembre in funzione la Pet

giovedì, 26 novembre 2020

Sondrio – I pazienti di Valtellina e Valchiavenna potranno presto contare sulla Pet, la Tomografia ad emissione di positroni, una moderna tecnica diagnostica che consente sia di individuare i tumori sia di valutare l’efficacia di una terapia oncologica. L’apparecchiatura è stata consegnata ieri presso l’Ospedale di Sondrio ed è stata posizionata negli spazi della Medicina nucleare: l’installazione e il montaggio si completeranno entro sabato. Successivamente avranno inizio le operazioni di collaudo che si protrarranno per qualche settimana, fino al perfezionamento del processo autorizzativo. L’apparecchiatura ha un costo di 1,3 milioni di euro.

ats montagnaNel prossimo mese di dicembre gli utenti potranno quindi sottoporsi a questo esame che si aggiunge all’offerta altamente specialistica del reparto di Medicina nucleare e Radioterapia oncologica che comprende anche la Moc, l’apparecchiatura di ultima generazione che consente di misurare la quantità di calcio nelle ossa per evidenziare un’eventuale riduzione della mineralizzazione o la comparsa dell’osteoporosi, installata ad agosto, e la radioterapia stereotassica, una tecnica innovativa, non invasiva, che permette di erogare con grande precisione una cospicua dose di radiazioni su un tumore, provocandone la morte dal punto di vista cellulare, risparmiando maggiormente il tessuto sano, disponibile dallo scorso mese di ottobre.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136