Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Cure alle Terme di Boario, l’attività prosegue dopo l’ultimo Dpcm

sabato, 7 novembre 2020

Boario Terme – L’ultimo Dpcm del Presidente del Consiglio dei Ministri non ha fatto che riconfermare l’attività delle Terme italiane in quanto soggetti erogatori di Servizi Sanitari ben chiariti dai L.E.A. (Livelli Essenziali di Assistenza), paragonabili quindi ai Servizi Sanitari ospedalieri di cui i cittadini hanno diritto. Per questa ragione le Terme di Boario confermano “la centralità della propria vocazione sanitaria del progetto nazionale del termalismo italiano, ribadita a più riprese e in numerose circostanze anche dal Ministero della Salute“.

terme di boarioCiò premesso, le Terme di Boario confermano quindi la continuazione dell’erogazione delle Cure Termali (idropinoterapia, aerosol, docce nasali, fango-balneoterapia e riabilitazione motoria) in base al riconoscimento ministeriale ed al protocollo esistente con il Ministero della Salute per l’erogazione di tali servizi sanitari essenziali a tutti i cittadini italiani.

Per accedere alle Cure Termali in convenzione (con il pagamento del solo ticket, se dovuto) è necessario avere la prescrizione del proprio medico curante (ricetta rossa) con successiva visita del Medico Termale per l’accesso alle cure richieste. Secondo il principio previsto dalle L.E.A., per quanto riguarda le cure termali ogni cittadino italiano ha diritto ad un ciclo di cure gratuito all’anno in convenzione e secondo la metodica sopra descritta.

Per dare ulteriori servizi alla popolazione in un momento oggettivo di fragilità, dove la richiesta di salute è al primo posto di ogni esigenza, le Terme di Boario hanno quindi stabilito “di continuare il proprio percorso di servizio fino a tutto il mese di Dicembre“.

Dopo la breve pausa di fine anno è prevista la ripresa dell’attività termale, con particolare riferimento alle cure inalatorie che già hanno dimostrato di essere un valido aiuto preventivo, ma anche un’ottima terapia per sostenere l’apparato respiratorio.

Gli spostamenti dalla propria abitazione alle Terme di Boario devono essere documentati con apposita autocertificazione da parte dell’utente: la norma rimane in vigore fino ad una sua possibile abrogazione.

INFO E PRENOTAZIONI: 0364.525011 – info@termediboario.it



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136