Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


La grande bellezza: concerto di grande successo per ‘Una montagna di cultura’ a Ponte di Legno

lunedì, 12 agosto 2019

Ponte di Legno – Questa volta gli assenti hanno avuto davvero torto. E’ stato straordinario, e coronato da grande successo, il concerto La Grande Bellezza-1, tenuto nella Sala Paradiso del Centro Congressi Mirella come secondo appuntamento del Festival “In montagna con Bach-3”, inserito nella rassegna “Una montagna di cultura…la cultura in montagna” organizzata da Pontedilegno-MirellaCultura.

mirIl concerto ha avuto come protagonisti il violinista Guido Rimonda, la sua giovanissima e già affermata figlia Giulia (17 anni e il violino nel sangue fin da neonata) e la Camerata Ducale, la formazione musicale fondata a Vercelli per valorizzare l’opera di Giovan Battista Viotti e che a Ponte di Legno era presente con il Quintetto d’Archi: Marina Martianova (violino), Angela Kang (violino), Laura Hernandez (viola), Daniele Bogni (violoncello) e Tommaso Fiorini (contrabbasso). Con loro, ad arricchire una serata di grande musica c’è stato un intervento di Ramin Bahrami che, da sempre, rappresenta il filo conduttore del festival dalignese. Il celebre pianista tedesco-iraniano ha eseguito il Concerto in Fa minore per pianoforte e archi BWV 1056.

Guido e Giulia Rimonda – che hanno aperto e chiuso il programma della serata, rispettivamente con il Concerto in Do minore per due violini, archi e basso continuo BWV 1060R e con il Concerto in Re minore per due violini, archi e basso continuo BWV 1043 – hanno affascinato il pubblico ma è stato tutto il complesso della Camerata Ducale (di cui Guido Rimonda è direttore musicale) a tenerlo incollato alle poltroncine per oltre un’ora e mezza con un’ attenzione particolare. Del resto il programma presentava il Bach forse più conosciuto e apprezzato dagli appassionati.

Guido Rimonda e Ramin Bahrami torneranno ad essere protagonisti del terzo appuntamento del Festival, mercoledì 14, sempre alla Sala Paradiso (ore 21.00) con il concerto La Grande Bellezza-2, le Sonate per violino e pianoforte di Bach.

Prima, però, c’è un altro appuntamento, domani, martedì 13, alle ore 17.30 alla Sala dell’Unione dei Comuni, con ingresso libero fino ad esaurimento posti: la tradizionale tavola rotonda dal titolo “Mozart, il genio sempre giovane; Beethoven, il ribelle; e nonno Bach?” con Bahrami, Guido e Giulia Rimonda e i critici musicali Marco Bizzarini, Luigi Fertonani ed Enrico Parola. Il dibattito avrà anche un paio di “dimostrazioni” affidate alla tastiera di Bahrami e al violino di Giulia Rimonda.

PROSSIMI APPUNTAMENTI DI

UNA MONTAGNA DI CULTURA…LA CULTURA IN MONTAGNA”
Martedì 13 agosto - ore 17.30 – Sala Unione dei Comuni
TAVOLA ROTONDA con intermezzi musicali su “Mozart, il genio sempre giovane; Beethoven, il ribelle; e nonno Bach?” con Ramin Bahrami, Guido Rimonda, Giulia Rimonda, Marco Bizzarini, Luigi Fertonani ed Enrico Parola per festival “In montagna con Bach-3″.
Mercoledì 14 agosto – ore 21.00 – Centro Congressi Mirella, Sala Paradiso
LA GRANDE BELLEZZA-2 – LE SONATE PER VIOLINO E PIANOFORTE DI BACH
CON RAMIN BAHRAMI ( pianoforte ) e GUIDO RIMONDA (violino) per festival “In montagna con Bach-3″.
Venerdì 16 agosto – ore 21.00 – Centro Congressi Mirella, Sala Paradiso 
CONCERTO DI FERRAGOSTO DI RAMIN BAHRAMI (pianoforte) - “Melancholia” per festival “In montagna con Bach-3″.
Sabato 17 agosto – Ore 21.00 – Centro Congressi Mirella, Sala Paradiso
INCONTRO CON MARIO LAURO. Racconto fotografico su “Etiopia, immagini e storia di un paese sconosciuto”.
Domenica 18 agosto - ore 15.30 – Loc.Case di Viso
RICORDANDO SVENO”. Giornata in ricordo di Sveno Faustinelli con Santa Messa presieduta dal card.Re e, a seguire, concerto “il Classico incontra il Jazz” con Claudio Piastra (chitarra), Simone Pagani (pianoforte), Franco Catalini (contrabbasso) e Massimo Melillo (batteria).
Evento in collaborazione con la Pro Loco nell’ambito di “Emozioni all’ultimo respiro”.
Martedì 20 agosto - ore 21.00 – Centro Congressi Mirella, Sala Paradiso
INCONTRO CON LA GIORNALISTA-SCRITTRICE-REGISTA EMANUELA AUDISIO e proiezione del suo film-documento “1968 Sport & Revolution”, vincitore del Premio della Stampa Sportiva Internazionale 2019.
Tutti gli eventi sono ad ingresso libero ad eccezione dei concerti dell 14 e 16 agosto alla Sala Paradiso. Informazioni e prenotazioni per singolo concerto o abbonamenti:
0364-900500 o mirellacultura@pontedilegno.it


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136