Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Intitolata all’architetto Monico la passerella a lago di Varenna

lunedì, 5 ottobre 2020

Varenna – E’ stata intitolata all’ex sindaco di Varenna (Lecco), Giorgio Monico, la passeggiata a lago degli studiosi, che da ieri porta il toponimo “Passerella Giorgio Monico”. E’ forte il legame che unisce Giorgio Monico a Varenna e anche all’Alta Valle Camonica: come architetto ha realizzato importanti opere, tra cui l’hotel Mirella di Ponte di Legno (Brescia).

Varenna 0Alla cerimonia erano presenti il sindaco Mauro Manzoni, con Lucy Monico vedova dell’ex primo cittadino, il vice presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, quindi i familiari di Giorgio Monico, Andrea Bulferetti di Ponte di Legno e la sua famiglia, l’architetto Marco Offredi, che ha ideato la riqualificazione della passeggiata a lago, amici dello storico sindaco e architetto.

Giorgio Monico, nato a Varenna nel 1924, dopo la laurea in architettura presso il Politecnico di Milano, svolse nel capoluogo lombardo, fin dal 1951, la sua intensa attività professionale con numerosi e importati committenti.

Passerella - Monico

Legatissimo al suo paese natale, ove tornava spesso nei momenti di libertà, rafforzò a partire dagli anni ‘70 il suo legame con la comunità varennese, assumendone la guida amministrativa dal 1972 al 1993.

La passeggiata a lago è stata riqualificata grazie ad un finanziamento arrivato dopo l’evento di Wikipedia ad Esino nel 2016, da largo Venini fino alla Cortesella, e ora porta il nome di “Passerella Giorgio Monico”.

Varenna 01

A scoprire la targa il sindaco Mauro Manzoni, con Lucy Monico vedova dell’ex primo cittadino, e il vice presidente della Regione Fabrizio Sala. Il sindaco di Varenna ha ricordato la figura di Monico, le opere e attività portate avanti durante il suo mandato amministrativo e il legame con il mondo della cultura. La targa è stata benedetta da don Angelo Viganò, parroco di Perledo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136