Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Grosio e Grosotto, siglata convenzione del Parco Incisioni rupestri

venerdì, 16 ottobre 2020

Grosio – Siglata la convenzione del Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) delle Incisioni rupestri di Grosio e Grosotto: posta a Palazzo Muzio la firma alla presenza dei rappresentati degli Enti sottoscrittori, Elio Moretti, presidente della Provincia, Gian Antonio Pini, sindaco del Comune di Grosio e presidente della Comunità Montana Valtellina di Tirano e Giuseppe Saligari, sindaco del Comune di Grosotto.

plisA seguito dello scioglimento del Consorzio per il Parco delle incisioni rupestri, giunto a scadenza naturale nel 2015, gli enti consorziati avevano aperto una fase di valutazione in merito all’individuazione della forma giuridica più adatta da adottare per la prosecuzione delle attività del Parco.

Gli enti hanno colto l’occasione fornita dall’entrata in vigore della legge regionale n. 28/2016 di riorganizzazione delle aree protette in territorio lombardo per manifestare la volontà di proseguire la gestione autonoma del PLIS, ottenendo l’autorizzazione di Regione Lombardia nel giugno 2017.

La scelta è ricaduta sull’istituto della convenzione, ritenuto più snello e meno dispendioso rispetto ad altri. Per quanto concerne invece il patrimonio dell’ex Consorzio gli enti hanno convenuto di farlo confluire in una Fondazione da istituire tra i Comuni di Grosio e Grosotto entro i cui confini sono collocati i terreni del Con- sorzio.

La convenzione sottoscritta ha una durata di 10 anni, rinnovabili di altri 10. La stessa stabilisce gli organi necessari all’operatività del Parco.

Sono individuati, quale Comune capo convenzione, il Comune di Grosio a cui è affidata la gestione associata del Parco; il presidente, che coincide con il sindaco del Comune capo convenzione, ovvero il sindaco del Comune di Grosio, e il Comitato di coordinamento, composto dai rappresentanti degli enti sottoscrittori della convenzione, a cui spettano funzioni di indirizzo.

Commenti

Elio Moretti, presidente Provincia di Sondrio - “La firma è un momento molto importante per la prosecuzione delle attività del Parco delle Incisioni rupestri di Grosio e Grosotto. E’ il risultato di un lavoro di condivisione da parte delle diverse istituzioni che hanno a cuore la propria terra. Un sito così particolare merita le dovute attenzioni. Racconta la nostra storia, sin da tempi molto lontani, e costituisce un valore molto prezioso. Si tratta di un patrimonio storico culturale dal quale poter attingere direttamente. Sono contento che si siano create le condizioni per la continuità e la valorizzazione del lavoro fatto sin ora, lavoro che ha comportato notevole impegno, ripagato da molte soddisfazioni. Le istituzioni devono salvaguardare i tesori del territorio”

Gian Antonio Pini, sindaco del Comune di Grosio - “Esprimo la mia soddisfazione per il risultato conseguito che ci consente di guardare avanti, con tranquillità, nella gestione di questo importante patrimonio storico/culturale. Con il conferimento dei beni dell’ex-Consorzio nell’istituenda Fondazione avremo altresì la possibilità di aprire al coinvolgimento di altri soggetti interessati a contribuire, economicamente, e a partecipare, attivamente, all’ulteriore valorizzazione del comprensorio del Parco”.

Giuseppe Saligari, sindaco del Comune di Grosotto - “Ringrazio il Presidente della Provincia per la convocazione di – con la quale si è provveduto alla sottoscrizione della convenzione tra i quattro Enti a conferma della proficua e decennale attività. Sono certo che lavorando insieme si potrà finalmente implementare la catalogazione delle incisioni preisto- riche ampliandone la ricerca ed inserendo i ritrovamenti da più parti segnalate anche in territorio grosottino. Auspico altresì il rilancio, nella continuità, delle preziose iniziative culturali all’interno del perimetro del Ca- stello in collaborazione tra i due Comuni di Grosio e Grosotto”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136