Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Gestioni associate dei Comuni trentini: l’assessore Claudio Cia chiede chiarezza

sabato, 7 settembre 2019

Segonzano – Sulle gestioni associate serve chiarezza. Claudio Cia (Agire): “La Giunta Provinciale intervenga per dare una risposta agli Amministratori e ai cittadini”. Un messaggio forte e alcune riflessioni.

“La scelta politica effettuata dal Consiglio comunale di Segonzano (Trento) di recedere unilateralmente dalla Gestione associata dei Comuni della Sinistra Avisio (Sover, Segonzano, Lona-Lases e Albiano) ci permette di fare alcune riflessioni su quella che è una vera e propria mostruosità prodotta nella scorsa legislatura. Messi di fronte alla scelta obbligata tra la fusione, la gestione associata o il commissariamento, da parte dell’ex Assessore agli Enti Locali Carlo Daldoss, molti Comuni si sono trovati a dover optare per l’esercizio in forma associata delle funzioni e dei servizi comunali.

A tre anni di distanza possiamo fare alcune valutazioni sui risultati di questa imposizione: i paventati benefici economici sono rimasti solo sulle carte delle previsioni, ciò che è reale e tangibile è invece l’inefficienza di questo sistema e lo scontento e malumore che esso ha creato tra i cittadini e gli Amministratori. In questi mesi, in virtù della mia funzione di Assessore regionale agli Enti Locali, ho avuto modo di incontrare molte Amministrazioni e di constatare le enormi difficoltà a cui ha portato il sistema delle Gestioni associate: disservizi, avanzi di gestione bloccati.

Credo sia inutile ricordare la grande mole di atti presentati dall’opposizione nella scorsa legislatura, le conferenze stampa a sostegno di chi vi si schierava contro (ci tengo in particolare a ricordare quella del 2018 in cui i sindaci della Gestione Sinistra Avisio avevano minacciato di dimettersi pur di venir ascoltati dall’ex Assessore Daldoss) e il programma della Coalizione Popolare Autonomista per il Cambiamento che parla di “riforma del sistema delle Gestioni Associate”.

Se lo scorso 21 ottobre il centrodestra ha vinto le elezioni è anche perché si è mostrato in grado di saper ascoltare il malcontento dei cittadini legato all’immobilità a cui hanno portato le gestioni associate. Per questo motivo, credo sia tempo di un intervento da parte della Giunta Provinciale, per dare una risposta ai nostri Amministratori e ai nostri cittadini”.

 

 

 

 

 

 

 



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136